Aperto Sicurezza stradale, Segnaletica stradale

Bando sicurezza stradale - Comuni fino a 30.000 abitanti e Unioni di Comuni

Bandi online

Domande dal: 23/11/2020 , ore 10:00

Scade il: 23/12/2020 , ore 12:00

Codice: RLY12020014802

BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DI FINANZIAMENTI A FAVORE DEI COMUNI CON POPOLAZIONE FINO A 30.000 ABITANTI E DELLE UNIONI DI COMUNI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI PER LA RIDUZIONE DELL'INCIDENTALITÀ STRADALE ATTRAVERSO IL MIGLIORAMENTO E LA RAZIONALIZZAZIONE DELLA SEGNALETICA STRADALE (D.G.R. N. 3699/2020)

Ente responsabile

Leggi di più
  • Possono partecipare al presente bando i seguenti soggetti:

    • Comuni sotto i 30.000 abitanti;
    • Unioni di Comuni.

    I Comuni, facenti parte di un’Unione, possono partecipare al bando in forma singola, a condizione che l’Unione di appartenenza non abbia presentato a sua volta domanda.

    Le Province, la Città metropolitana, i Comuni oltre i 30.000 abitanti e i Comuni Capoluogo sono esclusi dalla partecipazione al bando.

  • Con la presente misura, Regione Lombardia finanzia progetti di miglioramento della sicurezza stradale, attraverso misure di regolamentazione del traffico e messa in sicurezza di tratti critici, per la riduzione dell’incidentalità anche attraverso il miglioramento e la razionalizzazione della segnaletica stradale.

    Il cofinanziamento è ripartito in base al numero di abitanti dell’Ente:

    • 90% del costo totale delle spese ammissibili (IVA ed altri oneri inclusi) per i Comuni con popolazione residente fino a 5.000 abitanti e Unioni di Comuni;
    • 80% del costo totale delle spese ammissibili (IVA ed altri oneri inclusi) per i Comuni con popolazione residente compresa da 5.001 a 10.000 abitanti;
    • 70% del costo totale delle spese ammissibili (IVA ed altri oneri inclusi) per i Comuni con popolazione residente compresa da 10.001 a 30.000 abitanti.

    Sono oggetto di finanziamento le seguenti tipologie di interventi:

    • Interventi di miglioramento della sicurezza stradale nelle aree urbane (preferibilmente ad elevata incidentalità), attraverso misure di regolamentazione del traffico, di riqualificazione del sistema viario, il miglioramento e la razionalizzazione della segnaletica stradale;
    • Messa in sicurezza di punti, tratte critiche, itinerari della rete stradale attraverso progetti mirati di segnaletica orizzontale, verticale e luminosa ed opere complementari;
    • Messa in sicurezza di attraversamenti pedonali, ciclabili e ciclo-pedonali;
    • Messa in sicurezza di piste, percorsi ciclo pedonali, percorsi pedonali;
    • Installazione di nuovi impianti semaforici anche pedonali e ciclopedonali;
    • Lavori per sistemazione di pertinenze e di aree urbane, impianti e servizi per la messa in sicurezza della sede stradale, banchine di fermata per TPL, isole salvagente, arredo urbano specifico per interventi di “traffic calming”.
  • La domanda deve essere corredata dei seguenti allegati, da caricare elettronicamente sul sistema informativo:

    • Delibera di Giunta, di approvazione del progetto;
    • Relazione di sicurezza stradale;
    • Scheda di sintesi del progetto (allegato A);
    • Planimetria/e, con indicazione delle aree o tratte stradali oggetto degli interventi;
    • Planimetria/e di progetto in scala adeguata alla tipologia di intervento previsto;
    • Quadro economico del progetto;
    • Dichiarazione del responsabile del procedimento;
    • Delega del Legale Rappresentante (eventuale, allegato B).

     

     

  • Euro 3.500.000,00
  • Sovvenzione a fondo perduto.

    Gli importi massimi erogabili di cofinanziamento del costo totale delle spese ammissibili, sono assegnati nei limiti indicati nella seguente tabella:

    Enti

     

    Importo minimo di progetto

    Cofinanziamento in %

     

    Importo massimo erogabile

    Comuni con popolazione residente fino a 5.000 abitanti

    15.000,00 €

    90%

    40.000,00 €

    Unioni di Comuni.

    20.000,00 €

    90%

    50.000,00 €

    Comuni con popolazione residente compresa da 5.001 a 10.000 abitanti

    20.000,00 €

    80%

    50.000,00 €

    Comuni con popolazione residente compresa da 10.001 a 30.000 abitanti

    25.000,00 €

    70%

    60.000,00 €

     

    L'agevolazione viene erogata in 2 tranche:

    • La prima quota, pari al 60% dell’importo complessivo del cofinanziamento, a seguito di sottoscrizione, da parte del legale rappresentante dell’Ente beneficiario, dell’atto di adesione per l’accettazione del contributo e l’impegno alla realizzazione delle opere;

    Il rimanente 40%, erogato a saldo, a seguito della trasmissione, a mezzo del sistema informativo, della documentazione tecnico-amministrativa di rendicontazione, comprovante l’avvenuto completamento del progetto, previa validazione/approvazione della stessa.

     

  • Intervento che non costituisce aiuto di stato
  • La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata, pena la non ammissibilità, dal Soggetto richiedente, obbligatoriamente in forma telematica, per mezzo del Sistema Informativo “Bandi online”, disponibile all’indirizzo: www.bandi.regione.lombardia.it

    Ai fini della determinazione della data di presentazione della domanda, verranno considerate esclusivamente la data e l’ora di avvenuta protocollazione elettronica tramite il sistema “Bandi online”, come indicato nel bando.

  • La tipologia di procedura utilizzata è valutativa a graduatoria: le domande saranno valutate in base al punteggio totale, conseguito su un massimo di 100 punti.

    Per l’ammissione al contributo, il progetto deve in ogni caso conseguire un punteggio pari o superiore a 50/100 punti.

    Terminata la fase di valutazione delle domande ritenute ammissibili, la competente struttura regionale definisce le graduatorie dei progetti finanziabili, fino ad esaurimento delle risorse e dei progetti ammessi e non finanziabili, nonché l’elenco dei progetti non ammessi.

  • Per assistenza tecnica sull'utilizzo del servizio on line della piattaforma “Bandi online Sistema Agevolazioni” scrivere a bandi@regione.lombardia.it o contattare il numero verde 800.131.151 dal lunedì al sabato escluso festivi, dalle ore 10:00 alle ore 20:00.

     

    Per informazioni e segnalazioni relative al bando:

    Struttura “Sicurezza Stradale, contrasto immigrazione irregolare, legalità, beni confiscati alla criminalità”.

    Responsabile: Dott.ssa Gabriella Volpi.

    Email: gabriella_volpi@regione.lombardia.it

    Telefono: 02/6765.4031 – 5525 - 5019

     

    E’ possibile scrivere anche all’indirizzo e-mail: bandi_sicurezza_stradale@regione.lombardia.it

    Per eventuali comunicazioni formali all’indirizzo di posta elettronica certificata:

    sicurezza@pec.regione.lombardia.it

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati