Chiuso Bando

BANDO SOSTEGNO ALLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI RISALITA E DELLE PISTE DA SCI LOMBARDE INNEVATE ARTIFICIALMENTE - BANDO INNEVAMENTO 2022

Bandi online

Sostegno della gestione e dell’esercizio degli impianti di risalita e delle piste da sci, da discesa o da fondo, dotate di impianti di produzione di neve programmata all’interno dei comprensori sciistici lombardi

Ente responsabile

  • Possono presentare domanda ai sensi del presente Bando (di seguito “Soggetti beneficiari”) i soggetti che, al momento della presentazione della domanda, posseggano i seguenti requisiti:

    • soggetti pubblici o privati che siano gestori di impianti di risalita e di piste da sci (da discesa o da fondo) dotate di impianti di produzione di neve programmata ubicati sul territorio della Regione Lombardia;
    • nel caso di imprese, esse devono essere in attività ed essere iscritte al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio di competenza;
    • nel caso di Associazioni/Società Sportive dilettantistiche, esse devono essere iscritte al Registro CONI Lombardia e/o alla Sezione parallela del Comitato Italiano Paraolimpico (CIP) e/o affiliata a Federazioni Sportive Nazionali e/o Discipline Sportive Associate (DSA) e/o Enti di Promozione Sportiva Paralimpica.

    I contributi richiesti ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013:

    • non sono concessi ai settori esclusi di cui all’art. 1 par. 1 e 2 del Reg. UE 1407/2013;
    • non sono concessi alle imprese in stato di fallimento, di liquidazione (anche volontaria), di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa statale vigente;

    I contributi richiesti ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014:

    • non sono concessi ai settori esclusi di cui all’art. 1 del Regolamento (UE) 651/2014;
    • non sono concessi alle imprese in difficoltà ai sensi dell’art. 2, par. 1, punto 18 del Regolamento UE n. 651/2014, in quanto applicabile;
    • non sono erogati alle imprese che sono state destinatarie di ingiunzioni di recupero per effetto di una decisione adottata dalla Commissione europea ai sensi del Reg. (UE) 1589/2015 in tema di aiuti illegali e che non hanno provveduto al rimborso o non hanno depositato in un conto bloccato l’aiuto illegale.

    Non sono ammissibili i soggetti giuridici che, anche per tramite dei propri legali rappresentanti:

    • siano stati condannati per illecito sportivo da CONI e Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva di appartenenza nei 3 (tre) anni precedenti la presentazione della domanda per il presente bando;
    • siano stati condannati da CONI e Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva di appartenenza per l’uso di sostanze dopanti nei 5 (cinque) anni precedenti la presentazione della domanda per il presente bando;
    • siano stati sanzionati da CONI e Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva di appartenenza, nei 5 (cinque) anni precedenti la presentazione della domanda per il presente bando, con la squalifica, inibizione o radiazione ovvero con la sospensione, anche in via cautelare, prevista dal Codice di comportamento sportivo del CONI
  • Il presente Bando prevede l’assegnazione di contributi:

    • per il sostegno della gestione e dell’esercizio degli impianti di risalita e delle piste da sci, da discesa o da fondo, dotate di impianti di produzione di neve programmata all’interno dei comprensori sciistici lombardi, nell’obiettivo di favorire e potenziare la fruizione in sicurezza delle piste da sci e di garantire la sicurezza nella pratica degli sport sulla neve;
    • per la realizzazione di interventi di manutenzione ordinaria e messa in sicurezza degli impianti di risalita e delle piste da sci in applicazione dei protocolli di sicurezza per prevenire la diffusione di nuovi focolai del COVID-19
  • Euro 1.100.000,00
  • Il contributo è a valere sulle risorse regionali ed è a fondo perduto ed è destinato a sostenere le spese per la gestione e l’esercizio degli impianti di risalita e delle piste da sci dotate di impianti di produzione di neve programmata e interventi di manutenzione ordinaria e messa in sicurezza degli impianti di risalita e delle piste da sci in applicazione dei protocolli di sicurezza per prevenire la diffusione di nuovi focolai del COVID-19, relative alle tipologie definite all’art. B.2., ed è riconosciuto nella misura massima di 125.000 euro e secondo le percentuali di cui al punto C.3.c. del presente Bando.

    L'agevolazione viene erogata in 2 tranches:

    • Entro il 30 novembre 2022: erogazione della prima quota di contributo, pari complessivamente a 100.000 euro, da suddividersi in maniera proporzionale tra tutte le domande ammesse a contributo;
    • Entro il 31 gennaio 2023: erogazione della seconda quota di contributo, pari complessivamente a 1.000.000 euro
  • I contributi richiesti ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013:

    • non sono concessi ai settori esclusi di cui all’art. 1 par. 1 e 2 del Reg. UE 1407/2013;
    • non sono concessi alle imprese in stato di fallimento, di liquidazione (anche volontaria), di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa statale vigente;

    I contributi richiesti ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014:

    • non sono concessi ai settori esclusi di cui all’art. 1 del Regolamento (UE) 651/2014;
    • non sono concessi alle imprese in difficoltà ai sensi dell’art. 2, par. 1, punto 18 del Regolamento UE n. 651/2014, in quanto applicabile;
    • non sono erogati alle imprese che sono state destinatarie di ingiunzioni di recupero per effetto di una decisione adottata dalla Commissione europea ai sensi del Reg. (UE) 1589/2015 in tema di aiuti illegali e che non hanno provveduto al rimborso o non hanno depositato in un conto bloccato l’aiuto illegale
  • La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata, pena la non ammissibilità, dal Soggetto richiedente obbligatoriamente in forma telematica, per mezzo del Sistema Informativo Bandi online disponibile all’indirizzo: www.bandi.regione.lombardia.it

    Alla richiesta di contributo andrà allegata, secondo la modulistica predisposta, la documentazione prevista al paragrafo C1 del presente bando e sinteticamente:

    1. dichiarazione sostitutiva di atto notorio (come da modello 1), contenente una “dichiarazione della lunghezza delle piste e delle caratteristiche degli impianti di innevamento programmato esistenti”
    2. relazione tecnica, sottoscritta da tecnico incaricato;
    3. planimetria a scala adeguata (indicativamente da 1:10.000 a 1:25.000, a seconda dell’ampiezza del comprensorio), sottoscritta da tecnico incaricato;
    4. rendiconto analitico delle spese sostenute nella stagione sciistica 2021/2022, sottoscritto dal legale rappresentante (come da modello 2);
    5. copia conforme all’originale delle fatture, relative alle spese sostenute, recanti la precisa indicazione dell’oggetto/causale e copia conforme all’originale della relativa quietanza effettuata;
    6. specifica perizia asseverata redatta e sottoscritta da un tecnico abilitato, non dipendente dal soggetto richiedente, secondo lo schema di cui al modello 3.

    In caso di scelta della Linea di Finanziamento 2 (De minimis) e solo nel caso di imprese che si ritengano essere nei rapporti di cui alle sole lett. c) e d) dell’art. 2.2 del Reg. 1407/2013:

    7. dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in “de minimis” (come da modello 4) da compilarsi da parte del soggetto richiedente l’agevolazione finanziaria.

    In caso di scelta della Linea di Finanziamento 2 (De minimis) e solo nel caso di imprese che si ritengano essere nei rapporti di cui alle sole lett. c) e d) dell’art. 2.2 del Reg. 1407/2013 o della Linea di Finanziamento 3 (Esenzione da notifica):

    8. dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti di Stato (come da modello 5).

    Dovranno essere inoltre allegati:

    9. in caso di soggetto firmatario diverso dal legale rappresentante, copia dell’eventuale procura conferita ai sensi di legge (art. 1392 C.C.) per la sottoscrizione (come da modello 6);

    10. solamente per i soggetti che non hanno posizione INPS/INAIL, dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà ai fini della verifica della regolarità contributiva (come da modello 7).

    Ai fini della determinazione della data di presentazione della domanda verrà considerata esclusivamente la data e l’ora di avvenuta protocollazione elettronica tramite il sistema Bandi online come indicato nel Bando

  • Bando valutativo – Presentazione delle domande su piattaforma informatica (Bandi online)
  • Per assistenza tecnica sull'utilizzo del servizio on line della piattaforma Bandi Online - Sistema Agevolazioni scrivere a bandi@regione.lombardia.it o contattare il numero verde 800.131.151 attivo dal lunedì al sabato escluso festivi dalle ore 10:00 alle ore 20:00.

    Per informazioni e segnalazioni relative al bando:

    • Unità Organizzativa – Impianti sportivi e infrastrutture e professioni sportive della montagna;
    • Numeri telefonici: 02 6765 0430 - 02 6765 0425;

    • Mail: comprensori@regione.lombardia.it

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati

Dario,<br /> il tuo assistente digitale
Dario,
il tuo assistente digitale