Aperto

Avviso pubblico per manifestazione di interesse per lo sviluppo della rete degli impianti di cremazione in Lombardia

Bandi online

Domande dal: 01/11/2020 , ore 00:00

Scade il: 31/12/2020 , ore 00:00

Codice: RLG12020015202

Pubblicato l'avviso rivolto ai Comuni lombardi interessati alla realizzazione di un nuovo impianto di cremazione o nuove linee o per procedere al revamping dell’impianto esistente.

Ente responsabile

  • Possono partecipare i Comuni interessati alla realizzazione di un nuovo impianto di cremazioni o nuova/e linea/e o procedere al revamping dell’impianto esistente.
    L'avviso è rivolto sia ai Comuni che hanno già presentato domanda negli anni precedenti che ai Comuni nel cui territorio non vi sono impianti di cremazione.
  • La Direzione Generale Welfare ai sensi della dgr n. XI/3322/2020, ha monitorato il trend della scelta crematoria ed ha calcolato, sulla base del tasso di mortalità e della previsione della popolazione residente in Lombardia (fonte: ISTAT), il fabbisogno di cremazioni in Lombardia al 2024. 

    Rilevato che nel 2024 in Lombardia occorrerà garantire un valore stimato di cremazioni compreso tra 10.000 cremazioni/anno (previsione lineare) e 18.0000 cremazioni/anno (previsione esponenziale), l’Amministrazione regionale ha emesso un avviso pubblico volto a raccogliere le istanze da parte dei Comuni interessati alla realizzazione di un nuovo impianto di cremazioni o nuova/e linea/e o procedere al revamping dell’impianto esistente.

  • La richiesta deve essere presentata dal Sindaco in carica del Comune che intende realizzare un nuovo impianto di cremazioni o nuova/e linea/e o procedere al revamping dell’impianto esistente, a ciò appositamente autorizzato dalla Giunta Comunale o dal Consiglio, a seconda degli Statuti vigenti.

    Nel caso in cui sia stata costituita un’Associazione di Comuni, l'istanza deve esssere presentata dal Sindaco del Comune sul cui territorio si intende realizzare l’impianto (Comune capofila).

    La richiesta deve essere presentata tramite invio PEC alla Struttura Ambienti di vita e lavoro della Direzione Generale Welfare all'indirizzo: welfare@pec.regione.lombardia.it, dal 1° novembre al 31 dicembre 2020, corredata dalla documentazione di cui all’Allegato B del Decreto del Direttore Generale Welfare n. 13065 del 3010/2020. Non saranno accolte domande trasmesse con modalità diversa da quella PEC.

  • La valutazione delle istanze è effettuata sulla base dei criteri di cui all’allegato B del Decreto N. 13065 del 30/10/2020 e non dà luogo a graduatoria
  • Per informazioni, contattare la Struttura Ambienti di vita e di lavoro - DG Welfare

    Agostina Panzeri, tel. 02.67653631 - email agostina_panzeri@regione.lombardia.it

    Veronica Todeschini tel. 02.67656300 - veronica_todeschini@regione.lombardia.it

    Nicoletta Cornaggia, tel. 02.67653276 – e-mail nicoletta_cornaggia@regione.lombardia.it

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati