Fondo anticipazione sociale 2017

Bandi online

Domande dal: 08/02/2017 , ore 12:00

Scade il: 31/12/2017 , ore 12:00

Codice: RLE12020012468

Online il bando 2017 che sostiene i lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria e in deroga, occupati in Lombardia, per il periodo che intercorre fra la richiesta di cassa integrazione e l'erogazione delle indennità da parte di INPS.

Ente responsabile

  • L’iniziativa si rivolge ai lavoratori in cassa integrazione straordinaria sospesi a zero ore, ai lavoratori in cassa integrazione in deroga con sospensione a zero ore e ai lavoratori in cassa integrazione in deroga ad orario ridotto e/o a rotazione, con minimo di 60 ore di cassa per ciascun mese. 
    Per quel che riguarda il territorio della Provincia di Milano, l’iniziativa è promossa dalla Fondazione Welfare Ambrosiano, secondo proprie modalità operative.
  • Anche per l’anno 2017 Regione Lombardia, d’intesa con le parti sociali, ABI-Lombardia, Fondazione Welfare Ambrosiano, ha promosso l’iniziativa  Anticipazione Sociale” per sostenere i lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria e in deroga, occupati in Lombardia, per il periodo che intercorre fra la richiesta di cassa integrazione e l’erogazione delle indennità da parte di INPS.

    A tal fine la Regione ha istituito un Fondo di garanzia, che sarà gestito da FinLombarda S.p.A. con una dotazione di 1.000.000 euro che permetterà di erogare anticipazioni fino a 7.000.000 euro.

    In allegato la Comunicazione ai lavoratori di avvio dell’iniziativa  Anticipazione sociale” e dei relativi allegati.

  • Euro 7.000.000,00
  • L’anticipazione sociale consiste in un’apertura di credito in un apposito conto corrente bancario.

    A quanto ammonta
    L’anticipazione, sia per i lavoratori in cassa integrazione straordinaria e in cassa integrazione in deroga sospesi a zero ore, non potrà essere superiore all’80% della retribuzione mensile percepita in servizio al netto degli oneri sociali e fiscali e comunque per un importo complessivo non superiore a Euro 850,00 mensili per sospensioni a zero ore.

    L’importo dell’anticipazione per i lavoratori in cassa integrazione in deroga ad orario ridotto e/o a rotazione è di euro 300,00 forfettari mensili.

    Per quanto tempo
    L’apertura di credito cesserà con il versamento dell’indennità di cassa integrazione da parte dell’INPS e comunque non potrà avere durata superiore ai 12 mesi.

  • Intervento che non costituisce aiuto di stato
  • Per richiedere l’anticipazione sociale i lavoratori dovranno recarsi presso uno degli sportelli sindacali aderenti all’iniziativa. (Allegato A del T.C. del D.d.s. 2 febbraio 2017 - n. 1051 pubblicato sul BURL S.O. n. 6 del 8 febbraio 2017).

     Gli stessi sportelli sindacali trasmetteranno la domanda agli istituti bancari aderenti mediante procedura informatica.

     Il lavoratore dovrà presentare:


      copia del documento di identità;
      copia del codice fiscale;
      copia del verbale di accordo sindacale per la C.I.G.S.; copia del/dei verbale/i di accordo sindacale per la C.I.G.D. sottoscritti e disponibili all’atto della domanda di anticipazione. Si ricorda che i periodi di C.I.G.D. per i quali è chiesta l’anticipazione sociale devono essere corredati dai rispettivi accordi sindacali. In particolare, per la gestione dell’iniziativa nell’anno 2017, i singoli accordi sindacali possono prevedere periodi di C.I.G.D. non superiori a 91 giorni di calendario, per domande con periodi di Cassa compresi nell’anno 2016; mentre per le domande con inizio Cassa nel 2016 e prosecuzione e fine Cassa nel 2017, gli accordi sindacali possono prevedere periodi di C.I.G.D. non superiori a 182 giorni di calendario, comprensivi dei periodi/richiesti autorizzati nel 2016. Non è prevista la C.I.G.D. per periodi riferiti esclusivamente al 2017.
     In caso di mancato accordo, il lavoratore deve produrre il verbale di esame congiunto in sede pubblica;
      comunicazione del datore di lavoro di sospensione del lavoratore in CIGS o CIGD a zero ore o ad orario ridotto e/o a rotazione da cui risulti l’appartenenza del lavoratore ad unità produttiva ubicata in Lombardia (con esclusione del territorio della Città Metropolitana);
      dichiarazione del datore di lavoro che confermi di aver correttamente presentato la/le domanda/e di concessione del trattamento d’integrazione salariale all’Ufficio competente, con richiesta di pagamento diretto dell’indennità da parte dell’INPS, redatta secondo la modulistica di cui all’Allegato C. Per le anticipazioni che riguardano la C.I.G.D., le domande di anticipazione possono essere presentate per periodi della dura minima di tre mesi (il lavoratore potrà presentare la domanda di anticipazione sociale dopo il primo mese di sospensione. E’ possibile un’unica domanda di anticipazione sociale allegando la documentazione richiesta, specificata dalla comunicazione ai lavoratori e desumibile dagli accordi aziendali già sottoscritti e disponibili all’atto della domanda);
      copia dell’ultima busta paga, quale riferimento ai fini del calcolo della retribuzione mensile;
      copia del modello SR41 debitamente compilato (limitatamente alle sole richieste di anticipazione sociale aventi ad oggetto mensilità arretrate);
      dichiarazione relativa all’identificazione e all’adeguata verifica con attestazione di terzi, redatta secondo la modulistica disponibile sulla apposita piattaforma operativa;
      ogni altro documento eventualmente richiesto ai sensi delle vigenti norme di legge e regolamenti

  • Valutativa a Graduatoria
  • Per qualsiasi segnalazione in merito all’Iniziativa la struttura di riferimento è: Giunta Regionale - Direzione Generale Istruzione, Formazione e Lavoro.

    Indirizzo di posta elettronica certificata: <a href=mailto:lavoro@pec.regione.lombardia.it>lavoro@pec.regione.lombardia.it .
    Riferimento al BURL: n. 6 del 08/02/2017 - Serie Ordinaria

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati