Aperto Bando
Imprese, cultura, Contributo, Cinema, Sale da spettacolo, Spettacolo, Cultura

“NEXT – LABORATORIO DELLE IDEE PER LA PRODUZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLO SPETTACOLO LOMBARDO - EDIZIONE 2022-2023” - LINEA F

Bandi online

Progetto NEXT – Laboratorio delle idee per la produzione e programmazione dello spettacolo lombardo – Edizione 2022/2023 – LINEA F

Ente responsabile

Fonti di finanziamento

Leggi di più
  • Potranno presentare domanda di finanziamento i seguenti soggetti aventi la disponibilità della sala da spettacolo:

    1. Soggetti privati non ecclesiastici, comprese le ditte individuali;
    2. Enti e istituzioni ecclesiastiche.

    Sono esclusi tutti gli Enti rientranti nell’elenco delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato individuate ai sensi dell’articolo 1, comma 3 della legge 31 dicembre 2009, n. 196 e ss.mm. (Legge di contabilità e di finanza pubblica), compresi di Province, Comuni, Città Metropolitana, Comunità montane, Unioni di comuni.

    Non sono ammissibili i seguenti soggetti:

    • enti partecipati da Regione Lombardia, individuati nel sub allegato A.4 della d.g.r. XI/3044 del 15-04-2020- Soggetti partecipati dalla Regione Lombardia la cui attività è promossa e sostenuta ai sensi dell’articolo 8, l.r. 25/2016;
    • soggetti che hanno presentato domanda di partecipazione sulle altre linee di Next (A, B, C e D);
    • soggetti che hanno presentato domanda di contributo per lo stesso progetto su altro bando regionale nell’anno 2022.

    Per la categoria delle imprese sono ammissibili le micro, piccole e medie imprese, mentre sono escluse le grandi imprese.

    Ogni soggetto richiedente potrà presentare una domanda di partecipazione al bando per ciascuna struttura gestita.

    • essere organismi professionali legalmente costituiti (atto costitutivo e statuto) ed essere in possesso di Partita IVA;
    • essere in possesso del codice ISTAT - ATECO 2007, lett. J - 59.14.00 Attività di proiezione cinematografica;
    • avere sede operativa in Lombardia;
    • essere in possesso di agibilità fissa per attività di pubblico spettacolo e con titolarità dei permessi SIAE;
    • essere in regola con le contribuzioni fiscali e previdenziali e ottemperante gli obblighi dei CCNL;
    • svolgere documentata attività di gestione e programmazione continuativa di sala cinematografica al chiuso;
    • avere la gestione di una sala o struttura cinematografica al chiuso situata sul territorio lombardo. Si intende una sala in cui almeno il 70% delle giornate di apertura è rivolto esclusivamente ad attività cinematografiche a livello professionistico, in regola con le normative in materia di SIAE, aperte al pubblico.
    • Aver svolto nell’anno solare 2021 almeno n. 100 di giornate di apertura dedicate esclusivamente ad attività cinematografica; per le sale di nuova apertura nell’anno 2021 (o riaperte a seguito di ristrutturazione) viene richiesto di aver svolto continuativamente, a partire dalla data di apertura, attività cinematografica per almeno 3 giorni a settimana;
    • Impegnarsi a svolgere nell’anno solare 2022 almeno n. 140 di giornate di apertura dedicate esclusivamente ad attività cinematografica;

    Ulteriori requisiti di ammissibilità sono indicati all’art. B.1 a seconda del regime di aiuto applicato e all’art. B.2 con riferimento ai progetti finanziabili.

    I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di chiusura del bando.

  • Il progetto “Next – Laboratorio di idee per la produzione e programmazione dello spettacolo lombardo - edizione 2022/2023”, ideato e promosso da Regione Lombardia, in collaborazione con Fondazione Cariplo, è articolato in sei linee:

    1. Vetrina delle produzioni di prosa, danza & multidisciplinare e circo contemporaneo - che si svolgerà a Milano nelle giornate di lunedì 24 e martedì 25 ottobre 2022;
    2. Sostegno alla produzione del teatro per l’infanzia e la gioventù;
    3. Circuitazione nazionale di spettacoli di prosa teatrale, teatro per l’infanzia e la gioventù, danza & multidisciplinare e circo contemporaneo prodotti da giovani compagnie under 35 in collaborazione con i Teatri e Circuiti regionali multidisciplinari riconosciuti dal MIC, Festival, particolarmente attenti alla valorizzazione della nuova scena contemporanea
    4. Promozione degli spettacoli di prosa, teatro per l’infanzia e la gioventù, danza, circo contemporaneo e multidisciplinare per la circuitazione sul territorio lombardo, attraverso la realizzazione di un catalogo;
    5. Sostegno alle sedi di spettacolo per la programmazione sul territorio lombardo di prosa, teatro per l’infanzia e la gioventù, danza, circo contemporaneo e multidisciplinare;
    6. Sostegno alle sale cinematografiche per la programmazione sul territorio lombardo.

    Per la linea F saranno selezionate e sostenute sale cinematografiche che promuovono progetti culturali, con particolare attenzione a target specifici di pubblico: le sale rappresentano presidi culturali sui territori e centri di aggregazione che favoriscono la socializzazione e la coesione delle comunità. A seguito dell’impatto della pandemia sulle attività culturali, si intendono sostenere le azioni per promuovere il riavvicinamento del pubblico alle sale e incentivare la fruizione culturale.

  • La domanda deve essere corredata dei seguenti allegati da caricare elettronicamente sul sistema informativo:

    • Modulo di domanda compilato e firmato,
    • I seguenti documenti come meglio indicati all’art. C1:
    1. Scheda progetto e scheda tecnica della sala con informazioni per aiuti di stato
    2. Ultimo bilancio completo dell’ente (per i soggetti che hanno obblighi di bilancio) approvato ai sensi della normativa vigente
    3. Copia dell’atto costitutivo, statuto ed altra eventuale documentazione relativa alle finalità istituzionali del Soggetto richiedente
    4. Copia dell’atto comprovante la disponibilità e gestione della struttura
    5. Condizioni particolari del certificato – Modello 116C, rilasciato da SIAE per l’attività anni 2021/2022
    6. Dichiarazioni relative agli aiuti di stato a seconda del regime di aiuto scelto (esenzione)
    7. Se il firmatario non coincide con il legale rappresentante, atto di delega esclusivamente se prevista dallo statuto, da un verbale dell’organo dell’ente o da formale procura
  • E’ prevista una dotazione complessiva di € 520.000,00.
  • L’agevolazione è concessa da Regione Lombardia interamente a titolo di contributo a fondo perduto.

    Le soglie minime e massime di contributo assegnabile per ciascuna struttura sono:

    - contributo massimo di euro 18.000;

    - contributo minimo di euro 2.500.

    La soglia massima potrà non essere assegnata.

    Il metodo di calcolo sarà quello del “funding gap” in base al quale l’importo del contributo regionale non dovrà superare quanto necessario per coprire il deficit tra ricavi e costi del budget di progetto (disavanzo).

    Il contributo regionale potrà risultare inferiore al disavanzo e non potrà superare in ogni caso il 50% del costo del progetto ammissibile. Il soggetto richiedente dovrà garantire la copertura della quota non finanziata da Regione Lombardia

  • Considerato che potranno essere presentati progetti da parte di sale cinematografiche con differenti dimensione, localizzazione e bacino di utenza, sarà necessario valutare caso per caso il regime di aiuti applicabile.

    1.  Linea di finanziamento 1 (rilevanza locale e/o attività non economica): nel caso di progetti di attività cinematografica di rilevanza locale, l’agevolazione finanziaria complessivamente assegnata, costituita da tutti i contributi e finanziamenti pubblici per la realizzazione del progetto, potrà arrivare fino al 100% delle spese ammissibili, indipendentemente dal valore del progetto.
    2. Linea di finanziamento 2 (aiuto in esenzione): nel caso di finanziamenti a favore di progetti di attività di sale cinematografiche che svolgano in prevalenza attività economica e che, per la dimensione e la portata delle rispettive attività ed eventi previsti, unitamente alla loro localizzazione, presuppongono anche una capacità di richiamare un’utenza non di prossimità che incida sugli scambi tra gli Stati Membri, il contributo può essere richiesto ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014 art.53 par.2 della Commissione Europea del 17/06/2014 e della d.g.r. 14 dicembre 2020 n. XI/3992 (la cui comunicazione è stata registrata con numero SA.60324).

  • La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata, pena la non ammissibilità, dal Soggetto richiedente obbligatoriamente in forma telematica, per mezzo della piattaforma Bandi on line 

    Ai fini della determinazione della data di presentazione della domanda verrà considerata esclusivamente la data e l’ora di avvenuta protocollazione elettronica tramite il sistema informatico come indicato nel Bando.

  • Procedura valutativa a graduatoria.
  • Per informazioni riferite al bando
    Direzione Generale Autonomia e Cultura - Struttura Attività Performative Multidisciplinari, Cinema ed Eventi
    e-mail: legge25cinema@regione.lombardia.it

    • Nicoletta Finardi               tel. 02 67653059
    • Domenico Ruccia             tel. 02 67652847     

    Per informazioni sulla procedura informatica
    N° verde 800.131.151
    e-mail: bandi@regione.lombardia.it 

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati

Dario,<br /> il tuo assistente digitale
Dario,
il tuo assistente digitale