Chiuso Bando
Teatro, Cinema, Sale da spettacolo, Imprese, Enti ecclesiatici

Bando per il finanziamento di progetti per adeguamento strutturale e tecnologico di sale da spettacolo e acquisto ed installazione di apparecchiature digitali per la proiezione - art. 42 c.1 lett. c) l.r. 25/2016 - Anno 2021

Bandi online

Regione Lombardia sostiene progetti per adeguamento strutturale e tecnologico delle sale: installazione, ristrutturazione, messa in sicurezza anche a seguito dell’emergenza Covid-19, rinnovo di impianti, apparecchiature, arredi e servizi complementari di sale destinate ad attività di spettacolo (teatri, cinema, cineteatri, auditorium musicali, sale polivalenti con prevalente attività di spettacolo).

Ente responsabile

  • Potranno presentare domanda di finanziamento i seguenti soggetti aventi la disponibilità della sala da spettacolo:

    • Enti e istituzioni ecclesiastiche,
    • Soggetti privati non ecclesiastici, comprese le ditte individuali;

    Sono esclusi tutti gli Enti rientranti nell’elenco delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato individuate ai sensi dell’articolo 1, comma 3 della legge 31 dicembre 2009, n. 196 e ss.mm. (Legge di contabilità e di finanza pubblica), compresi di Province, Comuni, Città Metropolitana, Comunità montane, Unioni di comuni.
    Per la categoria delle imprese sono ammissibili le micro, piccole e medie imprese, mentre sono escluse le grandi imprese.
    Ogni soggetto richiedente potrà presentare una domanda di partecipazione al bando per ciascuna sede gestita, nel limite massimo di due. 

  • Per Regione Lombardia il Settore dello Spettacolo svolge un ruolo fondamentale per lo sviluppo dei territori in quanto favorisce l’aggregazione sociale, culturale oltre ad essere un fattore di crescita imprenditoriale e occupazionale. 

    Saranno sostenuti progetti per adeguamento strutturale e tecnologico delle sale: installazione, rinnovo di impianti, apparecchiature, arredi e servizi complementari di sale destinate ad attività di spettacolo (teatri, cinema, cineteatri, auditorium musicali, sale polivalenti con prevalente attività di spettacolo).
    In coerenza con Programma triennale per la cultura 2020 – 2022 e il Programma Operativo Annuale 2021, ai sensi dell’articolo 9 della legge regionale 7 ottobre 2016, n. 25 (Politiche regionali in materia culturale - Riordino normativo, le priorità di intervento riguarderanno in particolare:

    1. l’aggiornamento delle nuove tecnologie relative alla proiezione cinematografica in digitale;
    2. la messa in sicurezza delle sale;
    3. l’aggiornamento ed ampliamento delle dotazioni tecniche delle sale;
    4. l’aumento del confort per il pubblico;
    5. la possibilità della fruizione dello spettacolo da parte di persone con disabilità sensoriale;
    6. l’accessibilità delle sale per le persone con disabilità motoria;
    7. l’ampliamento dell’offerta culturale sul territorio attraverso l’apertura di nuove sale, il ripristino di sale inattive, l’ampliamento di sale esistenti, la creazione di nuove sale nell’ambito di sale o multisale già esistenti;
    8. il sostegno all’adeguamento alle misure imposte dalla normativa sanitaria per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da covid-19.
  • La domanda di partecipazione al bando deve essere corredata dei seguenti allegati da caricare elettronicamente sul sistema informativo:

    • Modulo di domanda compilato e firmato,
    • Documenti da presentare unitamente alla predetta domanda:
      I. Scheda tecnica della sala e relazione dettagliata del Progetto
      II. Preventivi dettagliati relativamente alle spese ammissibili e schede tecniche relative all’acquisto delle apparecchiature
      III. Prospetto riepilogativo delle spese
      IV. Bilancio completo dell’ente (per i soggetti che hanno obblighi di bilancio) o rendicontazione di gestione relativamente agli esercizi 2018 e 2019
      V. Ultima situazione economica dell’esercizio 2020
      VI. Copia dell’atto costitutivo, statuto ed altra eventuale documentazione relativa alle finalità istituzionali del Soggetto richiedente (Per gli enti ecclesiastici è richiesto un documento sostitutivo predisposto dalla Curia che attesti il nome del parroco quale amministratore unico e legale rappresentante dell’ente che possa compiere tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione)
      VII. Copia dell’atto comprovante la disponibilità dell’immobile
      VIII. Scheda programmazione anni 2019 e 2020
      IX. Cronoprogramma dello svolgimento lavori e avanzamento delle spese
      X. Condizioni particolari del certificato – Modello 116C, rilasciato da SIAE per l’attività anni 2019-2020 (solo per cinema e cineteatro per l’utilizzo del repertorio musicale tutelato e per versare il diritto d’autore relativo alla colonna sonora del film)
      XI. Dichiarazioni relative agli aiuti di stato a seconda del regime di aiuto scelto:
      - esenzione;
      - de minimis.
      XII. Autorizzazione ai lavori del proprietario dell’immobile, se diverso dal Soggetto richiedente
      XIII.  Se il firmatario non coincide con il legale rappresentante, atto di delega esclusivamente se prevista dallo statuto, da un verbale dell’organo dell’ente o da formale procura
  • E’ prevista una dotazione complessiva di  3.400.000,00
  • Le tipologie di intervento sono:

    LINEA A) Progetti relativi a sale che svolgono attività di spettacolo già attive
    Sono ammissibili i progetti presentati per un importo compreso tra € 10.000,00 e € 400.000,00.

    LINEA B) Progetti relativi all’apertura di nuove sale, al ripristino di sale inattive, alla creazione di nuove sale da destinare ad attività di spettacolo nell’ambito di sale o multisale già esistenti.
    Sono ammissibili i progetti presentati per un importo compreso tra € 30.000,00 e € 700.000,00.

    Per le linee A) e B) Regione Lombardia concederà al Soggetto beneficiario un contributo fino al 50% del totale delle spese ammissibili. Il cofinanziamento del Soggetto richiedente non potrà dunque essere inferiore al 50% del totale delle spese ammissibili.

    L’Intervento finanziario è concesso da Regione Lombardia interamente a titolo di contributo a fondo perduto.

  • Considerato che potranno essere presentati progetti relativi a sale destinate ad attività di spettacolo con differenti dimensione, localizzazione e bacino di utenza, sarà necessario valutare caso per caso il regime di aiuti applicabile.

    Al momento della presentazione della Domanda, i soggetti richiedenti dovranno optare per una delle seguenti linee di finanziamento in relazione all’applicabilità delle norme UE in tema di aiuti di stato: 

    1. Linea di finanziamento 1 (rilevanza locale e/o attività non economica),
    2. Linea di finanziamento 2 (aiuto in esenzione),
    3. Linea di finanziamento 3 (de minimis).

  • La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata, pena la non ammissibilità, dal Soggetto richiedente obbligatoriamente in forma telematica, per mezzo della piattaforma Bandi on line, a partire dal 17 giugno 2021, ore 10.00 data di apertura della procedura informatica ed entro e non oltre il 22 luglio 2021 ore 16.30.

    Ai fini della determinazione della data di presentazione della domanda verrà considerata esclusivamente la data e l’ora di avvenuta protocollazione elettronica tramite il sistema informatico come indicato nel presente Bando.

    In attuazione del Titolo III del DL 16 luglio 2020 n. 76, si comunica che per accedere ai servizi online offerti dalle Pubbliche Amministrazioni, è necessario utilizzare esclusivamente: SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di Identità Elettronica), CNS (Carta Nazionale dei Servizi).
    Per accedere alla procedura è necessario registrare sia la persona fisica che opera sia l’ente giuridico seguendo le istruzioni presenti sul sito. 
    Si informa che la validazione dell’ente giuridico avviene entro 10 giorni lavorativi dall’inserimento dei dati e dell’eventuale documentazione necessaria in forma completa.
    La mancata osservanza delle modalità di presentazione e il mancato caricamento elettronico dei documenti costituirà causa di inammissibilità della richiesta. 
    Per la presentazione della domanda, il firmatario deve disporre della firma digitale o firma elettronica qualificata o firma elettronica avanzata.

  • Valutativa a Graduatoria
  • Per informazioni riferiti al bando:
    D.G. Autonomia e Cultura - Struttura Giovani, Arti Performative e Multidisciplinari, Fund Raising

    • Marianna Cairo  tel. 02.6765.284 
    • Luisa Modena   tel. 02.6765.6594
    • Olga Corsini  tel. 02.6765.1907

    e-mail: salespettacolo@regione.lombardia.it 

    Per informazioni sulla procedura informatica:
    N° verde 800.131.151
    e-mail: bandi@regione.lombardia.it 

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati

Dario,<br /> il tuo assistente digitale
Dario,
il tuo assistente digitale