Aperto Amianto, Edilizia

Bando per l'assegnazione di contributi ai cittadini per la rimozione di coperture e di altri manufatti contenenti amianto da edifici privati - ed. 2020

Bandi online

Domande dal: 18/01/2021 , ore 10:00

Scade il: 01/03/2021 , ore 16:00

Codice: RLT12020013702

I manufatti contenenti amianto (coperture ed altri manufatti, sia di amianto in matrice compatta che friabile) sono ancora molto diffusi sul territorio regionale anche presso gli edifici di proprietà privata. Per tale motivo, come previsto dall'art. 1-ter della l.r. n. 17/2003, si prevede un nuovo incentivo dedicato alla rimozione ed allo smaltimento in sicurezza di tali materiali da parte dei privati cittadini, secondo i criteri stabiliti con d.g.r. n. 3724 del 26/10/2020.

Ente responsabile

Leggi di più
  • Possono presentare domanda, in qualità di potenziali beneficiari del sostegno finanziario, unicamente privati cittadini (persone fisiche, anche associate nel “Condominio” qualora sia costituito) proprietari di edifici, di qualsiasi destinazione d’uso, situati in Lombardia, nei quali siano presenti manufatti contenenti amianto.

    Nel caso di più proprietari, compresi soggetti diversi dalle persone fisiche, il contributo potrà essere assegnato soltanto alle persone fisiche, secondo la quota di proprietà.

    Per ogni edificio potrà essere presentata un’unica istanza.

    In caso l’edificio risulti appartenere a più proprietari o nel caso di multiproprietà, di proprietà indivise ecc., per l’intervento proposto verrà assegnato un unico contributo.

  • Saranno oggetto di finanziamento regionale le spese sostenute da persone fisiche per la rimozione e lo smaltimento di manufatti contenenti amianto da edifici di qualsiasi destinazione d'uso nel rispetto delle seguenti condizioni:

    • i manufatti da rimuovere dovranno essere:
      • coperture in cemento-amianto;
      • altri manufatti in cemento-amianto posti all’interno degli edifici quali, ad esempio, canne fumarie, tubazioni, vasche, ecc.;
      • pavimenti in vinyl-amianto;
      • manufatti in amianto friabile;
    • i manufatti oggetto dei lavori devono essere stati denunciati, ai sensi dell’art. 6 della l.r. 17/2003, all’ATS competente prima della data di presentazione della domanda di finanziamento;
    • gli interventi dovranno riguardare edifici di qualsiasi destinazione d’uso, di proprietà dei soggetti richiedenti; tali edifici dovranno essere al 100% di proprietà di persone fisiche o, nel caso di proprietari diversi da persone fisiche, sarà ammissibile a contributo soltanto la quota parte ascrivibile alle persone fisiche, sulla base delle quote di proprietà;
    • potranno essere finanziati unicamente progetti i cui lavori saranno iniziati e realizzati dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul BURL del bando (ossia dal 26/11/2020);
    • potranno essere finanziati unicamente lavori per i quali non sia stato ottenuto altro finanziamento pubblico (eventuali agevolazioni fiscali non sono equiparate ad un “finanziamento pubblico” e sono pertanto compatibili, con l’eccezione del caso in cui ai lavori di rimozione e smaltimento sia applicabile la detrazione del 110%, che non è compatibile con il contributo del presente bando);
    • i lavori di rimozione dei manufatti contenenti amianto potranno essere effettuati solamente da parte di Ditte iscritte alla categoria 10 dell'Albo Gestori ambientali, il trasporto degli stessi per lo smaltimento finale in impianti autorizzati, da parte di Ditte iscritte alla categoria 5;
    • gli interventi verranno realizzati nei comuni lombardi;
    • gli interventi dovranno essere conclusi entro il 15/10/2021.
  • Documentazione e informazioni da presentare obbligatoriamente a corredo dell’istanza

     

    §  In caso di edificio di proprietà di più soggetti, documento attestante la delega a presentare l’istanza così come indicato al par. C.1b.

    §  Ubicazione dell’edificio oggetto dell’intervento (indirizzo completo, foglio e particella catastale) corredata da visura catastale completa da cui risultino tutti i proprietari e, se esistente, denominazione del Condominio.

    §  Dichiarazione della percentuale di proprietà di persone fisiche rispetto all’edificio [sarà rilasciata direttamente sull’applicativo online].

    §  Dichiarazione di impegno ad ultimare gli interventi di progetto entro i termini previsti dal par. C.4a bando [sarà rilasciata direttamente sull’applicativo online].

    §  Preventivo di spesa dettagliato, redatto da Ditta specializzata o da tecnico abilitato (es. geometra, architetto, ingegnere), relativo alle opere da eseguirsi e suddiviso in voci distinte, dalle quali si possano evincere gli importi unitari, parziali e complessivi dell’intervento oggetto di richiesta; in particolare, devono essere evidenziati in modo separato gli importi delle spese ammissibili e di quelle non ammissibili (vedi par. B3). Potranno essere presentati anche più preventivi, ma dovranno essere afferenti a fasi diverse degli interventi (ad. es.: un preventivo per rimozione amianto, un preventivo per trasporto e smaltimento).

    §  Entità del contributo richiesto e della spesa ritenuta ammissibile [da indicare direttamente nell’applicativo online].

    §  In caso di rimozione di una copertura in cemento-amianto: superficie in mq da rimuovere [da indicare direttamente nell’applicativo online].

    §  In caso di rimozione di altro manufatto: peso in kg stimato del materiale da rimuovere [da indicare direttamente nell’applicativo online].

    §  In caso di rimozione di pavimento in vinyl-amianto: superficie in mq da rimuovere [da indicare direttamente nell’applicativo online].

    §  In caso di rimozione di manufatti in amianto friabile: peso in kg stimato del materiale da rimuovere [da indicare direttamente nell’applicativo online].

    §  Dichiarazione di aver presentato denuncia della presenza di amianto all’ATS competente in data precedente a quella di presentazione della domanda di finanziamento [sarà rilasciata direttamente sull’applicativo online].

    §  Documentazione fotografica attestante lo stato dei manufatti.

    §  Dichiarazione di non aver ottenuto altro finanziamento pubblico alla data di presentazione della domanda per il medesimo intervento [sarà rilasciata direttamente sull’applicativo online; si ricorda che eventuali agevolazioni fiscali non sono considerate “finanziamento pubblico” e pertanto sono coerenti con il finanziamento del bando, con l’eccezione del caso in cui ai lavori di rimozione e smaltimento sia applicabile la detrazione del 110%, che non è compatibile con il contributo del presente bando].

    §  Dati relativi al conto corrente bancario/postale necessario per l’accreditamento dell’eventuale contributo: nome e cognome dell'intestatario (deve essere il richiedente proprietario o, se esistente, il Condominio, o il soggetto delegato a presentare la domanda negli altri casi), data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza ed IBAN; in caso di conto corrente cointestato dovranno essere indicati i dati suindicati anche delle persone cointestatarie. Dovrà essere allegata copia di documento bancario riassuntivo dei dati del conto corrente, da cui risultino sia i nominativi degli intestatari che l’IBAN.

    §  Dichiarazione di essere a conoscenza che, in caso di falsità in atti e/o di dichiarazioni mendaci, si è soggetti alle sanzioni previste dal Codice Penale e dalle leggi speciali in materia, secondo quanto disposto dall’art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n° 445, nonché alla revoca del beneficio eventualmente conseguito sulla base della dichiarazione non veritiera ai sensi dell’art. 75 del citato D.P.R. n° 445/2000 [sarà rilasciata direttamente sull’applicativo online].

    §  Dichiarazione di aver presso visione dell’Informativa relativa al trattamento dei dati personali (ai sensi del Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali 2016/679 e del D. Lgs. n.196/2003 e del D.Lgs 101/2018)" e di dare il consenso affinché i propri dati vengano trattati per le finalità del presente bando [sarà rilasciata direttamente sull’applicativo online].

     

    Documentazione e informazioni da presentare in via facoltativa a corredo dell’istanza

     

    §  In caso di rimozione di una copertura, relazione tecnica, redatta da tecnico abilitato, sullo stato di conservazione e di degrado del cemento-amianto redatta seguendo il “Protocollo per la valutazione dello stato di conservazione delle coperture in cemento amianto”, di cui al d.d.g. Sanità 18/11/2008, n. 13237, con individuazione puntuale dell’Indice di Degrado (I.D.).

    §  Dichiarazione di sostituzione della copertura in cemento-amianto rimossa con nuovo manufatto avente le stesse funzioni [sarà rilasciata direttamente sull’applicativo online].

    §  Dichiarazione se si intenda, in caso di sostituzione di una copertura, installare nel corso dei lavori pannelli fotovoltaici e/o solari-termici [sarà rilasciata direttamente sull’applicativo online].

     

  • 1.000.000,00
  • Il contributo, finanziato tramite fondo regionale, sarà a fondo perduto fino alla concorrenza massima del 50% dell’importo della spesa ammissibile e, in ogni caso, non oltre un massimo di 15.000,00 € per il singolo intervento.

    La quota minima di autofinanziamento a carico del beneficiario è perciò pari al 50% della spesa ammissibile.

  • Intervento che non costituisce aiuto di stato.
  • Le domande dovranno essere presentate on-line, attraverso la piattaforma informativa Bandi online, raggiungibile all’indirizzo www.bandi.regione.lombardia.it, a partire dalle ore 10.00 del giorno 18 gennaio 2021 e fino alle ore 16.00 del giorno 1 marzo 2021. La documentazione da allegare e le informazioni necessarie sono indicate nel bando
  • Valutativa a Graduatoria
  • Informazioni relative al bando ed agli adempimenti ad esso connessi potranno essere richieste con le seguenti modalità:     

    -per iscritto all’indirizzo di posta elettronica: bando_amianto@regione.lombardia.it;

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati

Comunicazioni

Cittadini

11/01/2021

Bando per l'assegnazione di contributi ai cittadini per la rimozione di coperture e di altri manufatti contenenti amianto da edifici privati - ed. 2020

Pubblicazione fac simile delega in formato editabile


Si allega il fac simile di delega nel caso di più proprietari non costituenti condominio, previsto nel decreto di approvazione del bando, in formato editabile, per facilitarne l'utilizzo.

Cittadini

14/12/2020

Bando per l'assegnazione di contributi ai cittadini per la rimozione di coperture e di altri manufatti contenenti amianto da edifici privati - ed. 2020

Pubblicate le FAQ (domande e risposte frequenti)


In allegato le FAQ aggiornate al 14 dicembre 2020.