In apertura Bando

Bando per la forestazione periurbana e sistemi verdi lineari a supporto della mobilità ciclabile

Bandi online

Bando per la forestazione periurbana e sistemi verdi lineari a supporto della mobilità ciclabile
Enti e operatori

Gli interventi promossi nascono dall’esigenza di favorire l’incremento di boschi e di sistemi verdi nel territorio regionale di pianura e collina, ove Regione Lombardia è l’Ente forestale di competenza per l’erogazione di contributi nel settore forestale in base all’art. 34 della l.r. 31/2008. Domande dal 27 settembre al 15 dicembre 2022.

Ente responsabile

  • Comuni o unioni di comuni con popolazione di almeno 20.000 abitanti e, per  la sola lettera b), anche altri Enti pubblici indicati nel bando, proprietari di terreni, in ambiti esterni alle Comunità montane e alla Provincia di Sondrio.
  • Con D.d.s. 1 agosto 2022 - n. 11400, pubblicato sul Bollettino Ufficiale Regione Lombardia (BURL) serie ordinaria n. 31 di venerdì 05 agosto 2022, approvato il «bando per la forestazione periurbana e 
    sistemi verdi lineari a supporto della mobilità ciclabile» di cui all’allegato A, per una spesa dell’importo complessivo di € 3.000.000,00.

    Gli interventi finanziati dal bando sono finalizzati:
    A. alla creazione di nuovi boschi nelle aree periurbane di principali centri abitati lombardi;
    B. alla creazione di sistemi verdi lungo le reti ciclabili di interesse regionale o sovraccomunale.

  • Euro 3.000.000,00.
  • Gli interventi finanziabili sono suddivisi nelle seguenti tipologie:
    A) Forestazione periurbana areale: spesa massima ammissibile 35.000,00 euro/ettaro per la realizzazione e 5.000,00 euro/ettaro/anno per la manutenzione quinquennale;
    B) Sistema verde lineare: spesa massima ammissibile 35.000,00 euro/ettaro per la realizzazione e 5.000,00 euro/ettaro/anno per la manutenzione quinquennale;
    C) acquisto di terreni da destinare alla realizzazione delle tipologie di intervento di cui alle lettere precedenti: spesa massima ammissibile 100.000,00 euro più 3.000,00 euro per le spese notarili;
    La superficie minime da realizzare è pari a 1,00 ettari per singola tipologia;
    Superficie massima ammissibile 10,00 ettari per la tipologia A, 10,00 per la tipologia B e 15,00 ettari sul totale della domanda.
  • Intervento che non costituisce aiuto di stato
  • La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata, pena la non  ammissibilità, dal soggetto richiedente obbligatoriamente in forma telematica, per mezzo del Sistema Informativo Bandi online disponibile all’indirizzo: www.bandi.regione.lombardia.it.
    La domanda deve essere corredata dagli allegati specificati al paragrafo C.1.1 del bando da caricare elettronicamente sul sistema informativo.
    Ai fini della determinazione della data di presentazione della domanda verrà considerata esclusivamente la data e l’ora di avvenuta protocollazione elettronica tramite il sistema Bandi online come indicato nel bando.
  • La tipologia di procedura utilizzata è valutativa a graduatoria.
    L’istruttoria della domanda è in capo alla Direzione Generale Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi attraverso le proprie Strutture Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca (AFCP), competenti per territorio.
    La procedura di selezione delle domande avviene secondo graduatoria in applicazione di criteri di priorità specificati al paragrafo del bando.
    I principali requisiti essenziali per essere ammessi alla selezione sono:
    - essere proprietari dei terreni da destinare agli interventi;
    - impegnarsi a non trasformare le superfici oggetto di intervento (per i soggetti di natura privata con atto notarile di vincolo);
    - detenere la piena disponibilità e accessibilità delle aree oggetto di intervento e la relativa cantierabilità;
    - garantire la fruizione e l’accessibilità pubblica o comunque la funzione pubblica dell’opera finanziata e senza ricavo di alcun reddito dalla gestione dell’intervento;
    - i beneficiari:
    - non devono esercitare attività economica derivante dagli interventi realizzati con la presente agevolazione; 
    - non devono esercitare alcun tipo di attività commerciale che possa derivare dall'attuazione degli interventi realizzabili con la presente agevolazione (ad esempio, locazione delle aree per attività ricreative, pesca, caccia, ecc. o di non fornire essi stessi tali attività sul mercato);
    - devono presentare un progetto adeguato alla tipologia di intervento prescelto, firmato da un tecnico agronomo o forestale abilitato per legge, con chiara dimostrazione (di fatto o da previsione di PGT) della continuità ecologica dell’intervento proposto e/o ai fini della ricostruzione delle reti stesse, almeno alla scala locale.
    Per il completo elenco delle condizioni di ammissibilità al bando si rimanda al A.5 dello stesso.
  • Per assistenza tecnica sull'utilizzo del servizio on line della piattaforma Bandi online Sistema Agevolazioni scrivere a bandi@regione.lombardia.it o contattare il numero verde 800.131.151 attivo dal lunedì al sabato escluso festivi dalle ore 10:00 alle ore 20:00.
    Per informazioni e segnalazioni relative al bando:
    Regione Lombardia – Direzione Generale Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi 
    Roberto Tonetti (roberto_tonetti@regione.lombardia.it)
    Tel. 02.67.65.37.39
    Elisabetta d’Ambrosi (elisabetta_dambrosi@regione.lombardia.it
    Tel. 02.67.65.25.50
    Per contatti telefonici: dal lunedì al venerdì, non festivi, dalle ore 10.00 alle ore 12.30
(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati

Dario,<br /> il tuo assistente digitale
Dario,
il tuo assistente digitale