Bando per l'assegnazione dei contributi per la realizzazione di impianti sportivi di uso pubblico- anno 2013

Bandi online

Domande dal: 21/02/2013 , ore 10:00

Scade il: 30/04/2013 , ore 16:00

Codice: RLN12020011745

Regione Lombardia promuove da sempre la pratica delle attività sportive per il miglioramento delle condizioni psico-fisiche e della salute dei cittadini, anche sostenendo la realizzazione delle strutture necessarie allo svolgimento delle attività stesse. L'obiettivo primario della presente iniziativa è quello di sostenere lo sviluppo dell'impiantistica sportiva di uso pubblico sul proprio territorio attraverso la riqualificazione dei centri sportivi stessi.

Ente responsabile

  • Possono beneficiare dei contributi in conto interessi i soggetti di seguito indicati:

    - Soggetti Pubblici, in qualità di proprietari e/o gestori di impianti sportivi di uso pubblico;

    - Soggetti non Pubblici, in qualità di gestori di impianti sportivi esistenti di proprietà pubblica di uso pubblico;

    - Enti Morali che perseguano, in conformità alla normativa che lo concerne e sia pure indirettamente, finalità ricreative e sportive senza fine di lucro (Parrocchie ed Enti Ecclesiastici, Enti Religiosi vari, ecc.);

    - Centri di aggregazione giovanile.

  • Per impianti sportivi “di uso pubblico” si intendono le strutture sportive che possono essere utilizzate da tutti i cittadini indistintamente per la pratica delle discipline sportive, previo pagamento, se previsto, della tariffa di utilizzo.

    Nella riqualificazione dei centri sportivi esistenti grande attenzione sarà posta, tra l’altro, agli interventi caratterizzati da urgenza ed indifferibilità quali l’adeguamento alle norme di sicurezza finalizzato ad un sicuro e miglior utilizzo da parte dei cittadini ed il recupero degli impianti danneggiati da eventi naturali.

  • € 6.000.000,00

  • Sono ammissibili al contributo regionale gli interventi di impiantistica sportiva che riguardano i centri sportivi esistenti.

    Nell’ambito dei centri sportivi esistenti saranno considerati gli interventi di riqualificazione, ristrutturazione, ammodernamento, ampliamento, completamento, riconversione, adeguamento tecnologico, contenimento consumi energetici, manutenzione straordinaria, adeguamento alle normative sulla sicurezza e sull’abbattimento delle barriere architettoniche.

    Con riferimento agli interventi di realizzazione di nuovi impianti sportivi in centri sportivi esistenti, potrà essere finanziato unicamente l’intero progetto o lotto funzionale dello stesso.

    Per quanto riguarda la realizzazione di interventi di impiantistica sportiva in ambito scolastico, gli stessi potranno essere finanziati a condizione che gli impianti abbiano un accesso diretto anche dall’esterno e possano pertanto essere utilizzati, oltre che dagli studenti della scuola, anche dal resto della cittadinanza.

    Le spese ammissibili al contributo sono le seguenti:

    6a) spese tecniche per la realizzazione dell’intervento (spese di progettazione, direzione lavori, ecc.) nel limite del 7% del costo complessivo del progetto ammesso a contributo;

    6b) spese strettamente correlate alla realizzazione del progetto sportivo (materiali e relativa mano d’opera, ivi compresi i componenti e le strutture già realizzate in fabbrica);

    6c) spese per l’acquisto di attrezzature sportive, purché di stretta pertinenza dell’impianto sportivo (ad esempio le porte dei campi di calcio/calcetto, le reti dei campi da tennis/pallavolo, i canestri dei campi di basket, ecc.);

    6d) spese per l’acquisto delle aree sulle quali dovranno essere realizzati gli impianti sportivi, a condizione che la richiesta di contributo preveda anche la realizzazione delle opere sovrastanti;

    6e) spese per l’acquisto di immobili da destinare ad attività sportive, aventi in origine destinazione d’uso diversa da quella sportiva, a condizione che la richiesta di contributo preveda anche la riqualificazione dell’immobile e la creazione di uno o più impianti sportivi a seguito di modifica della destinazione d’uso;

    6f) spese relative ad opere di non specifica destinazione sportiva, purché ritenute necessarie alle concrete esigenze ed alla funzionalità complessiva degli impianti sportivi (ad esempio parcheggio interno al centro sportivo, punto di ristoro, aree a verde, percorsi pedonali di accesso agli impianti, ecc.);

    6g) spese relative alla realizzazione di opere di “wellness”, funzionali alla sostenibilità gestionale dei centri sportivi, nel limite del 20% del costo complessivo del progetto ammesso a contributo;

    6h) spese relative all’installazione di pannelli solari fotovoltaici, nel limite del 20% del costo complessivo del progetto ammesso a contributo.

  • Intervento che non costituisce aiuto di stato
  • Le domande di contributo devono essere presentate obbligatoriamente sia con modalità telematica che con l’invio della documentazione cartacea.

     

    Modalità di presentazione delle domande per via telematica Le domande di contributo devono dapprima essere presentate con modalità telematica (procedura on line) a Regione Lombardia - Direzione generale Sport e Giovani seguendo le istruzioni indicate al sito www.sport.regione.lombardia.it.

    Nell’apposita sezione del sito saranno disponibili le modalità di accesso, previa registrazione e rilascio dei codici di accesso personali(login/password).

    Il soggetto richiedente, una volta completata la compilazione della domanda on line, oltre all’invio telematico della stessa dovrà stampare l’apposito modulo di adesione (domanda di contributo cartacea) rilasciato dalla procedura informatica, firmarlo in originale ed apporre sullo stesso una marca da bollo da euro 14,62;

     La documentazione cartacea deve essere trasmessa come segue:

    1 copia (in originale o copia conforme), deve essere inserita in una busta riportante all’esterno la seguente dicitura: “REGIONE LOMBARDIA - IMPIANTI SPORTIVI DI USO PUBBLICO. CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL’ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO - INIZIATIVA ANNO 2013” e deve essere trasmessa o consegnata a Regione Lombardia Direzione Generale Sport e Giovani Piazza Città di Lombardia, 1 - 20124 Milano

    1 copia semplice deve essere inserita in una busta riportante all’esterno la seguente dicitura: “REGIONE LOMBARDIA - IMPIANTI SPORTIVI DI USO PUBBLICO. CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL’ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO - INIZIATIVA ANNO 2013” e deve essere trasmessa a Istituto per il Credito Sportivo Via G. B. Vico, 5 00196 Roma

    La trasmissione cartacea dei progetti dovrà essere effettuata successivamente alla presentazione della domanda telematica entro e non oltre le ore 16.30 di mercoledì 15 maggio 2013.

    L’istruttoria delle domande di contributo non potrà in ogni caso essere effettuata in assenza della documentazione cartacea, pertanto si invita a trasmettere celermente tale documentazione ad evitare che la domanda telematica rimanga sospesa in attesa del cartaceo.

  • Valutativa a Graduatoria
  • N.D.

    RIFERIMENTO BURL: Serie Ordinaria n. 3 - Martedì 15 gennaio 2013

     
     

Allegati