Cofinanziamenti ai Comuni per aumentare la sicurezza dei ciclisti

Bandi online

Domande dal: 12/07/2018 , ore 10:00

Scade il: 14/09/2018 , ore 12:00

Codice: RLY12018005442

Bando per migliorare le infrastrutture viarie e ciclistiche di competenza comunale. Domande entro il 14 settembre.

Ente responsabile

  • Possono partecipare al presente bando i seguenti soggetti: 

    • Comuni capoluogo
    • Comuni lombardi con popolazione residente superiore a 10.000 abitanti (rilevazione ISTAT al 01/01/2017) 
    • raggruppamenti tra Comuni, purché il richiedente (capofila) abbia popolazione superiore a 20.000 abitanti o sia Comune capoluogo.
  • Regione Lombardia co¿nanzia progetti mirati al miglioramento delle infrastrutture viarie e ciclistiche di competenza comunale, con l’obiettivo di incrementare la mobilità e la sicurezza dei ciclisti e diminuire il numero e la gravità di incidenti stradali che coinvolge questa categoria di utenti sul territorio urbano, attraverso la riduzione o eliminazione dei fattori di rischio sui punti critici della rete stradale. 
    In attuazione della D.G.R. n. 213 dell’11/06/2018, sono definiti i criteri e le modalità per la partecipazione al bando, volto all’assegnazione a Comuni o loro raggruppamenti, a titolo di cofinanziamento, dei fondi per la realizzazione di progetti mirati alla riduzione dell’incidentalità stradale che coinvolge i ciclisti in ambito urbano.

    Regione Lombardia, in aggiunta alle prescrizioni e alle risorse economiche fornite dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (MIT), ha messo a disposizione un ulteriore fondo di finanziamento, per estendere e rafforzare le misure di intervento mirate alla sicurezza dei ciclisti, anche a favore degli Enti locali che, in base al numero dei propri abitanti, sarebbero esclusi dai criteri di ammissibilità stabiliti dal MIT, pur essendo, invece, interessati da eventi altrettanto preoccupanti, gravi e significativi.

  •  € 3.669.374,69

  • Cofinanziamento del 50%, per un massimo di € 100.000,00 a valere sul fondo del MIT, e sino a € 40.000,00 sul fondo di Regione Lombardia, erogato in due emissioni pari rispettivamente al 30% ed al 70%.
  • Intervento che non costituisce aiuto di stato
  • La domanda di partecipazione al bando deve essere presentata, pena la non ammissibilità, esclusivamente in forma telematica, per mezzo del Sistema Informativo SiAge, disponibile all'indirizzo: www.siage.regione.lombardia.it 
    Tutti i dettagli relativi alla procedura guidata di presentazione delle domande sono definiti all'interno di un Manuale appositamente predisposto, reso disponibile all'interno del Sistema informativo alla data di apertura del Bando.
    Si può partecipare dalle ore 10.00  del 12 luglio 2018 alle ore 12.00 del 14 settembre 2018.

    La domanda deve essere corredata dei seguenti allegati, da caricare elettronicamente sul sistema informativo: 

    • Delibera di Giunta di approvazione del progetto ed attestazione, da parte del responsabile del servizio ¿nanziario, dell'impegno alla copertura ¿nanziaria e alla liquidabilità, per la parte relativa al co¿nanziamento, in caso di assegnazione del contributo regionale
    • Relazione di sicurezza stradale: relazione tecnica ed illustrativa del progetto complessivo che deve contenere: 
    • le considerazioni e le motivazioni che hanno portato alla scelta dell'area di intervento ed alla tipologia di intervento (fattori di rischio e criticità individuate)
    • una descrizione di inquadramento dell’area/sito oggetto di intervento
    • gli obiettivi generali e specifici 
    • le attività previste
    • i risultati attesi dal progetto
    • una scheda di sintesi del progetto.
    • Planimetria/e dello stato di fatto dei luoghi (in scala adeguata alla tipologia di intervento previsto) con rappresentazione fotografica dello stato di fatto per ogni sito di intervento (almeno 2 foto per sito di intervento)
    • Planimetria/e di progetto (in scala adeguata alla tipologia di intervento previsto)
    • Dichiarazione del responsabile del procedimento che la documentazione tecnica di progetto è conforme alla normativa vigente di settore (D.Lgs. 285/1992 Nuovo Codice della Strada e ss.mm.ii. e D.P.R. 495/1992 Regolamento di esecuzione ed attuazione, D.Lgs. 50/2016 Nuovo Codice degli Appalti)
    • Delega del Legale Rappresentante alla sottoscrizione digitale e presentazione telematica della domanda, qualora risulti sottoscrittore il dirigente del settore competente dell'Ente.

     

    Fa fede esclusivamente il sistema online SIAGE per quanto concerne la data e l'ora di presentazione della domanda.
  • La procedura di selezione utilizzata è valutativa, a graduatoria: le domande sono valutate in base al punteggio totale conseguito, su un massimo di 100 punti. 
    Per l'ammissione al contributo, il progetto deve in ogni caso conseguire un punteggio pari o superiore a 60/100 punti.
    Terminata la fase di valutazione delle domande ritenute ammissibili, sono definiti:

    • la graduatoria dei progetti finanziati
    • la graduatoria dei progetti ammessi e non finanziati
    • l'elenco dei progetti non ammessi.
  • Qualsiasi informazione relativa ai contenuti del Bando e agli adempimenti connessi può essere richiesta a:
     
    • Ing. Bruno Donno (tel. 02 6765 5019)
    • Ing. Fiorella Daniele (tel 02 6765 4031)
     
    É possibile scrivere anche all'indirizzo e-mail: attuazione_pnss@regione.lombardia.it.
     
    Per le richieste di assistenza alla compilazione on-line e per i quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate è possibile contattare il Call Center di Lombardia Informatica al numero verde 800.131.151 operativo da lunedì al sabato, escluso i festivi, dalle ore 8.00 alle ore 20.00.
     
    Per eventuali comunicazioni formali:
     

     

    Rif. B.U.R.L. S.O. n. 25 di giovedì 21 giugno 2018

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati