Aperto

CONCORSO PUBBLICO, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 13 POSTI, CON CONTRATTO DI ASSUNZIONE A TEMPO PIENO E INDETERMINATO, NELLA CATEGORIA GIURIDICA B3 – COLLABORATORE SENIOR AREA AMMINISTRATIVA PRESSO LA GIUNTA DI REGIONE LOMBARDIA

Bandi online

Domande dal: 15/01/2021 , ore 12:00

Scade il: 15/02/2021 , ore 12:00

Codice: RLA12020011242

L’amministrazione regionale, con decreto del direttore funzione specialistica - unità organizzativa organizzazione e personale giunta n. 16188 del 21/12/2020, ha approvato un concorso pubblico, per esami, per la copertura di n. 13 posti, con contratto di assunzione a tempo pieno e indeterminato, nella categoria giuridica B3 – collaboratore senior area amministrativa presso la Giunta di Regione Lombardia.

Ente responsabile

Leggi di più
  • Requisiti Generali

     essere cittadini italiani ovvero essere in possesso dei requisiti di cui all’articolo 38 del D.Lgs. n. 165/2001, fatta salva in tal caso l’adeguata conoscenza della lingua italiana che verrà accertata nel corso delle prove;

    • aver raggiunto la maggiore età e non aver raggiunto il limite massimo previsto per il collocamento a riposo;
    • godimento dei diritti civili e politici, anche negli Stati di appartenenza o provenienza, secondo le vigenti disposizioni di legge, fatta salva l’indicazione delle ragioni dell’eventuale mancato godimento;
    • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, fatta salva l’indicazione delle ragioni della eventuale esclusione;
    • non avere riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con Pubbliche Amministrazioni;
    • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o per motivi disciplinari, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che l’impiego fu conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
    • idoneità fisica all'impiego e alle mansioni. L'Amministrazione, prima dell'assunzione, ha facoltà di sottoporre i candidati utilmente collocati in graduatoria a visita medica preventiva, in base alla normativa vigente;
    • essere in regola con le norme concernenti gli obblighi di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
    • per gli appartenenti alle categorie di cui agli artt. 1 e 18 della Legge 68/99, al solo fine di beneficiare delle riserve di cui all’art. 8 del presente bando, essere iscritti negli appositi elenchi del Centro per l’Impiego – Ufficio Collocamento Mirato, ai sensi dell’art.8 della Legge 68/99;
    • al solo fine di beneficiare della riserva di cui all’art. 8 del presente bando, per i volontari in ferma breve e ferma prefissata delle forze armate, essere congedati senza demerito ovvero durante il periodo di rafferma nonché, per i volontari in servizio permanente ai sensi dell'art. 1014 comma 1 del D.Lgs. 66/2010, agli ufficiali di complemento in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata, aver completato senza demerito la ferma contratta, ai sensi dell'art.678 comma 9 del D.Lgs. 66/2010.

    Requisiti specifici

    Essere in possesso del seguente titolo di studio:

    • Diploma di qualifica almeno biennale, ovvero attestato di qualificazione professionale almeno biennale ad indirizzo aziendale, economico, amministrativo;

    Per i titoli conseguiti all’estero il candidato deve, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione:

    - essere in possesso del provvedimento di equivalenza o equipollenza del titolo di studio previsto dalla normativa italiana vigente;

    ovvero

    - aver presentato, presso la competente Autorità, la domanda per ottenere il rilascio del provvedimento di equipollenza o di equivalenza.

    Tale provvedimento dovrà essere trasmesso all’Amministrazione regionale, entro il termine da questa comunicato e comunque non oltre la conclusione della presente procedura selettiva.

    ll candidato potrà essere ammesso alla selezione, con riserva, anche anteriormente alla scadenza del termine previsto per la produzione del provvedimento richiesto.

    Il mancato possesso dei requisiti dichiarati dai candidati nella domanda di ammissione alla selezione comporta l’automatica esclusione dalla selezione stessa, ferma restando la responsabilità individuale prevista dalla vigente normativa in caso di dichiarazioni mendaci.

    I suddetti requisiti (generali e specifici) devono essere posseduti alla data di scadenza stabilita dal bando di selezione per la presentazione delle domande e devono permanere alla data effettiva di assunzione nei ruoli della Giunta di Regione Lombardia.

    Tutti i candidati, che risultano aver presentato domanda con la modalità telematica prevista dall’articoli 5 e 6 del presente bando, sono ammessi con riserva al concorso.

    Il possesso dei requisiti dei candidati potrà essere accertato dopo l’espletamento della prova preselettiva, in relazione ai soli candidati che l’hanno superata.

    L’Amministrazione può disporre comunque in qualsiasi momento, con provvedimento motivato, l’esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti previsti.

    Il difetto dei suddetti requisiti costituisce, altresì, causa di risoluzione del rapporto di lavoro, ove già instaurato.

    Con riferimento al concorso in oggetto, art. 2 “Requisiti per l’ammissione al concorso” – lettera b) Requisiti specifici, si precisa che, saranno ammessi alla selezione:
    - i candidati in possesso di Diploma di qualifica almeno biennale, ovvero attestato di qualificazione professionale almeno biennale ad indirizzo aziendale, economico, amministrativo;
    - i candidati in possesso di Diploma di scuola secondaria di secondo grado conseguito al termine di un percorso di studi di durata quadriennale o quinquennale, o titolo di studio superiore, indipendentemente dall'indirizzo aziendale, economico, amministrativo.

  • L’amministrazione regionale, con decreto del direttore funzione specialistica - unità organizzativa organizzazione e personale giunta n. 16188 del 21/12/2020, ha approvato un concorso pubblico, per esami, per la copertura di n. 13 posti, con contratto di assunzione a tempo pieno e indeterminato, nella categoria giuridica B3 – collaboratore senior area amministrativa presso la Giunta di Regione Lombardia.

  • Il candidato dovrà allegare alla domanda online (prima che quest’ultima venga inviata al protocollo) copia della ricevuta del bonifico effettuato.
  • A)  MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE, RELATIVI CONTENUTI ED ALLEGATI PER I CITTADINI ITALIANI SIA RESIDENTI IN ITALIA CHE ALL’ESTERO, E PER I SOGGETTI STRANIERI RESIDENTI IN ITALIA ISCRITTI AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

    La domanda di partecipazione può essere presentata, a partire dalle ore 12:00 del 15.01.2021 ed entro e non oltre le ore 12:00 del 15.02.2021, esclusivamente online, attraverso il portale di Regione Lombardia dedicato ai bandi www.bandi.regione.lombardia.it, per accedere al quale occorre registrarsi e autenticarsi:

    1. con il PIN della tessera sanitaria CRS/TS-CNS (in tal caso sarà necessario quindi aver richiesto il PIN presso uno degli sportelli abilitati presenti nella Regione di appartenenza, portando con sé la tessera sanitaria e un documento d’identità valido e di essersi dotati di un lettore di smartcard e aver caricato sul proprio computer il software per il suo utilizzo);
    1. con lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale https://www.spid.gov.it/).

    Le modalità di attribuzione dello SPID per ciascun Identity Provider sono comunque immediatamente visibili sul sito: https://www.spid.gov.it/richiedi-spid  e, con specifico riferimento agli italiani all’estero, si consiglia di visitare il link https://www.spid.gov.it/domande-frequenti  (“Può avere SPID anche un cittadino italiano residente all’estero?”).

    A seguito dell’inserimento nel sistema informativo dei dati richiesti, verrà automaticamente generata la domanda di adesione che non richiederà la sottoscrizione da parte del presentatore. Dopo aver preso visione della domanda generata dal sistema e avendo verificato la correttezza di tutte le dichiarazioni presenti nella stessa, si potrà procedere all’invio della domanda al protocollo.

    Non è necessario allegare alla domanda copia del documento d’identità.

    La domanda di partecipazione è validamente trasmessa e protocollata elettronicamente solo a seguito del completamento delle fasi sopra riportate cliccando il pulsante “Invia al protocollo”.

    Si evidenzia che una volta inviata la domanda al protocollo, non sarà più possibile apportare modifiche alla domanda presentata, né sarà possibile presentare una nuova domanda in sostituzione della precedente.

    A conclusione della suddetta procedura il sistema informativo rilascerà automaticamente numero e data di protocollo della domanda presentata. Ai fini della verifica della data di presentazione della domanda farà fede esclusivamente la data di invio al protocollo registrata dalla procedura online.

    L’avvenuta ricezione telematica della domanda è comunicata al soggetto richiedente via posta elettronica all’indirizzo indicato nella domanda e riporta il numero identificativo a cui fare riferimento nelle fasi successive dell’iter procedurale.

    Nella domanda di ammissione il candidato dovrà dichiarare, sotto la propria personale responsabilità ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 28.12.2000 n. 445:

    • cognome, nome, luogo e data di nascita, residenza anagrafica e codice fiscale;
    • il domicilio o recapito cui indirizzare tutte le comunicazioni relative al concorso, completo di recapito telefonico anche mobile e indirizzo di posta elettronica, con l’impegno di far conoscere tempestivamente le eventuali variazioni. Le variazioni devono essere comunicate all’indirizzo di posta elettronica: presidenza@pec.regione.lombardia.it e indirizzata al Direttore di Funzione Specialistica della Unità Organizzativa Organizzazione e Personale Giunta, indicando nell’oggetto la dicitura “Concorso cat. B3 - collaboratore senior area amministrativa/Modifiche Recapito”;
    • di essere in possesso di tutti i requisiti generali prescritti dal precedente art. 2;
    • di essere in possesso del titolo di studio previsto dall’art. 2 del presente bando; per ciascun titolo dichiarato, il candidato deve indicare l’istituto che lo ha rilasciato e la data del conseguimento; se il titolo di studio è stato conseguito all’estero il candidato deve indicare gli estremi del provvedimento con il quale il titolo stesso è stato riconosciuto equivalente al corrispondente titolo italiano ovvero gli estremi della presentazione della domanda volta ad ottenere il rilascio del provvedimento di equivalenza;
    • di possedere un’adeguata conoscenza della lingua italiana;
    • ai sensi della Legge n. 104/1992, e s.m.i. (in particolare, l'art. 20, comma 2 bis, introdotto dall'art. 25, comma 9, D.L. 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla Legge 11 agosto 2014, n. 114) sono esentati dalla preselezione i candidati affetti da invalidità uguale o superiore all'80%. I candidati in possesso di tale requisito dovranno allegare alla domanda di partecipazione il verbale della Commissione per l'accertamento dell'invalidità civile, privo della diagnosi, dal quale emerga la percentuale di invalidità attribuita;
    • ai sensi dell'art. 20 della L. n. 104/1992, i concorrenti potranno richiedere l’ausilio e/o i tempi aggiuntivi eventualmente necessari per l’espletamento delle prove, in relazione al proprio handicap, al fine di consentire all’Amministrazione di predisporre per tempo i mezzi e gli strumenti atti a garantire la regolare partecipazione.

    I candidati diversamente abili devono specificare nella domanda di partecipazione la richiesta di ausili e/o tempi aggiuntivi in funzione del proprio handicap, che deve essere opportunamente documentato ed esplicitato con apposita dichiarazione resa dalla commissione medico-legale dell'ATS di riferimento o da equivalente struttura pubblica. Detta dichiarazione deve contenere esplicito riferimento alle limitazioni che l'handicap determina in funzione delle procedure preselettive e selettive. La concessione e l'assegnazione di ausili e/o tempi aggiuntivi è determinata a insindacabile giudizio della

    commissione esaminatrice, sulla scorta della documentazione esibita e dell'esame obiettivo di ogni specifico caso. In ogni caso, i tempi aggiuntivi non eccedono il 50% del tempo assegnato per la prova. Tutta la documentazione di supporto alla dichiarazione resa sul proprio handicap deve essere allegata alla domanda on-line;

    • di essere/non essere dipendente di ruolo di pubblica amministrazione, nonché la denominazione della stessa e la relativa qualifica di inquadramento;
    • il possesso di titoli previsti dall’art. 5, commi 4 e 5, del Decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, che, a parità di merito, danno luogo a preferenza; i titoli devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda. Il mancato inserimento del titolo di preferenza nella domanda di partecipazione comporta la non valutabilità dello stesso in sede di redazione della graduatoria finale di merito;
    • il possesso dei requisiti che possono garantire il diritto alla riserva dei posti prevista dagli artt. 678 comma 9 e 1014 comma 1 del D.Lgs. 66/2010;
    • il possesso dei requisiti che possono garantire il diritto alla riserva dei posti prevista ai sensi della L. 68/1999 (art. 1 e/o art. 18);
    • il possesso dei requisiti che possono garantire il diritto alla riserva dei posti prevista per il personale di ruolo della Giunta Regionale della Lombardia ai sensi dell’articolo 52 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
    • al solo fine di beneficiare della scelta prioritaria della sede di lavoro di cui all’art. 3 del presente avviso, di essere in possesso dei requisiti previsti dalla Legge 5 febbraio 1992, n. 104, con particolare riferimento agli articoli 21, comma 1, e 33, comma 6.
    • di aver versato il contributo di segreteria stabilito dalla D.G.R. IX/180 del 30 giugno 2010 Allegato B e s.m.i., di 10,00 (dieci) euro, mediante bonifico bancario (non istantaneo), sul conto corrente intestato a:

    Intesa Sanpaolo – Tesoreria Regione Lombardia

    IBAN IT58 Y 03069 09790 000000001918, indicando la causale "CONCORSO PUBBLICO 13 POSTI B3-AMM ___________________________"

                                   (inserire il codice fiscale del candidato)

    Per i pagamenti effettuati dall'estero codice SWIFT è BCITITMM.

    Il candidato dovrà allegare alla domanda online (prima che quest’ultima venga inviata al protocollo) copia della ricevuta del bonifico effettuato.

    Il contributo di segreteria non è rimborsabile.

    • di aver preso visione e accettare incondizionatamente i contenuti del presente bando;
    • di aver preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei dati e di esprimere il relativo consenso al trattamento dei dati personali per le finalità e con le modalità di cui all’informativa allegata (Allegato 1) al presente Bando di cui al regolamento europeo (UE) n. 679 del 27 aprile 2016, del decreto legislativo 30 giugno 2003, n.196 e del D.Lgs. 10 agosto 2018, n.101.

    Ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, le dichiarazioni rese e sottoscritte nella domanda di partecipazione hanno valore di autocertificazione; nel caso di falsità in atti o dichiarazioni mendaci si applicheranno le sanzioni penali ai sensi dell’articolo 76 del D.P.R. 445/2000.

    Nel caso in cui le prove d’esame siano precedute dalla prova preselettiva, Regione Lombardia si riserva la facoltà di verificare la validità delle domande solo dopo lo svolgimento della medesima e limitatamente ai candidati che l’hanno superata.

    L’Amministrazione non è responsabile in caso di smarrimento delle proprie comunicazioni dipendente da inesatte o incomplete dichiarazioni da parte del candidato circa il proprio recapito rispetto a quello indicato nella domanda, nonché in caso di eventuali disguidi comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

     

    B) MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE PER I CANDIDATI APPARTENENTI A PAESI MEMBRI DELL’UNIONE EUROPEA DI CITTADINANZA NON ITALIANA E NON RESIDENTI IN ITALIA

    Per i soli candidati appartenenti a paesi membri dell’Unione europea di cittadinanza non italiana, che non hanno la residenza in Italia la modalità di presentazione della candidatura consiste nella registrazione e autenticazione al sistema informativo sopra citato con username e password.

    In tal caso, la registrazione richiede l’inserimento dei dati anagrafici e di un numero di cellulare (facoltativo) e l’obbligo di inserire un indirizzo di posta elettronica, a cui sarà inviata la password provvisoria da modificare al primo accesso.

    La validazione dei propri dati sarà eseguita tramite verifica del documento d’identità che dovrà essere scansito e allegato alla richiesta di registrazione (formato .pdf).

    A seguito della validazione della richiesta di registrazione verrà inviata, all’indirizzo mail comunicato in fase di registrazione, una password provvisoria che dovrà essere modificata dall’utente al suo primo accesso al sistema.

    Effettuato l’accesso al sistema, nel periodo di apertura indicato nell’Avviso, sarà possibile accedere alla compilazione della propria domanda.

    Al termine della compilazione on line della domanda di partecipazione, il candidato deve scaricare, tramite l’apposito pulsante, la medesima domanda precompilata di partecipazione generata automaticamente dal sistema, stamparla e sottoscriverla. Successivamente dovrà provvedere alla scansione della medesima e caricarla a sistema in formato .pdf.

    Si ribadisce che il candidato dovrà inoltre caricare a sistema, sempre in formato .pdf, copia di un documento di identità personale in corso di validità.

    La domanda di partecipazione è validamente trasmessa e protocollata elettronicamente solo a seguito del completamento delle fasi sopra riportate cliccando il pulsante “Invia al protocollo”.

    Si evidenzia che una volta inviata la domanda al protocollo, non sarà più possibile apportare modifiche alla domanda presentata, né sarà possibile presentare una nuova domanda in sostituzione della precedente.

    A conclusione della suddetta procedura il sistema informativo rilascerà automaticamente numero e data di protocollo della domanda presentata. Ai fini della verifica della data di presentazione della domanda farà fede esclusivamente la data di invio al protocollo registrata dalla procedura online.

    L’avvenuta ricezione telematica della domanda è comunicata al soggetto richiedente via posta elettronica all’indirizzo indicato nella domanda e riporta il numero identificativo a cui fare riferimento nelle fasi successive dell’iter procedurale.

    Nella domanda di ammissione il candidato dovrà dichiarare, sotto la propria personale responsabilità ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 28.12.2000 n. 445:

    • cognome, nome, luogo e data di nascita, residenza anagrafica e codice fiscale;
    • il domicilio o recapito cui indirizzare tutte le comunicazioni relative al concorso, completo

    di recapito telefonico anche mobile e indirizzo di posta elettronica, con l’impegno di far conoscere tempestivamente le eventuali variazioni. Le variazioni devono essere comunicate all’indirizzo di posta elettronica: presidenza@pec.regione.lombardia.it e indirizzata al Direttore di Funzione Specialistica della Unità Organizzativa Organizzazione e Personale Giunta, indicando nell’oggetto la dicitura “Concorso cat. B3 - collaboratore senior area amministrativa/Modifiche Recapito”;

    • di essere in possesso di tutti i requisiti generali prescritti dal precedente art. 2;
    • di essere in possesso del titolo di studio previsto dall’art. 2 del presente bando; per ciascun titolo dichiarato il candidato deve indicare l’istituto che lo ha rilasciato e la data del conseguimento; se il titolo di studio è stato conseguito all’estero il candidato deve indicare gli estremi del provvedimento con il quale il titolo stesso è stato riconosciuto equivalente al corrispondente titolo italiano ovvero gli estremi della presentazione della domanda volta ad ottenere il rilascio del provvedimento di equivalenza;
    • di possedere un’adeguata conoscenza della lingua italiana;
    • ai sensi della Legge n. 104/1992, e s.m.i. (in particolare, l'art. 20, comma 2 bis, introdotto dall'art. 25, comma 9, D.L. 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla Legge 11 agosto 2014, n. 114) sono esentati dalla preselezione i candidati affetti da invalidità uguale o superiore all'80%. I candidati in possesso di tale requisito dovranno allegare alla domanda di partecipazione il verbale della Commissione per l'accertamento dell'invalidità civile, privo della diagnosi, dal quale emerga la percentuale di invalidità attribuita;
    • ai sensi dell'art. 20 della L. n. 104/1992, i concorrenti potranno richiedere l’ausilio e/o i tempi aggiuntivi eventualmente necessari per l’espletamento delle prove, in relazione al proprio handicap, al fine di consentire all’Amministrazione di predisporre per tempo i mezzi e gli strumenti atti a garantire la regolare partecipazione.

    I candidati diversamente abili devono specificare la richiesta di ausili e/o tempi aggiuntivi in funzione del proprio handicap che deve essere opportunamente documentato ed esplicitato con apposita dichiarazione resa dalla commissione medico-legale dell'ATS di riferimento o da equivalente struttura pubblica. Detta dichiarazione deve contenere esplicito riferimento alle limitazioni che l'handicap determina in funzione delle procedure preselettive e selettive. La concessione e l'assegnazione di ausili e/o tempi aggiuntivi è determinata a insindacabile giudizio della commissione esaminatrice, sulla scorta della documentazione esibita e dell'esame obiettivo di ogni specifico caso. In ogni caso, i tempi aggiuntivi non eccedono il 50% del tempo assegnato per la prova. Tutta la documentazione di supporto alla dichiarazione resa sul proprio handicap deve essere allegata alla domanda on-line;

    • di essere/non essere dipendente di ruolo di pubblica amministrazione, nonché la denominazione della stessa e la relativa qualifica di inquadramento;
    • il possesso di titoli previsti dall’art. 5, commi 4 e 5, del Decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, che, a parità di merito, danno luogo a preferenza; i titoli devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda. Il mancato inserimento del titolo di preferenza nella domanda di partecipazione comporta la non valutabilità dello stesso in sede di redazione della graduatoria finale di merito;
    • il possesso dei requisiti che possono garantire il diritto alla riserva dei posti prevista dagli artt. 678 comma 9 e 1014 comma 1 del D.Lgs. 66/2010;
    • il possesso dei requisiti che possono garantire il diritto alla riserva dei posti prevista ai sensi della L. 68/1999 (art. 1 e/o art. 18);
    • il possesso dei requisiti che possono garantire il diritto alla riserva dei posti prevista per il personale di ruolo della Giunta Regionale della Lombardia ai sensi dell’articolo 52 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
    • al solo fine di beneficiare della scelta prioritaria della sede di lavoro di cui all’art. 3 del presente avviso, di essere in possesso dei requisiti previsti dalla Legge 5 febbraio 1992, n. 104, con particolare riferimento agli articoli 21, comma 1, e 33, comma 6.
    • di aver versato il contributo di segreteria stabilito dalla D.G.R. IX/180 del 30 giugno 2010 Allegato B e s.m.i., di 10,00 (dieci) euro mediante bonifico bancario (non istantaneo), sul conto corrente intestato a:

    Intesa Sanpaolo – Tesoreria Regione Lombardia

    IBAN IT58 Y 03069 09790 000000001918, indicando la causale "CONCORSO PUBBLICO 13 POSTI B3-AMM ___________________________"

                                   (inserire il codice fiscale del candidato)

    Per i pagamenti effettuati dall'estero codice SWIFT è BCITITMM.

    Il candidato dovrà allegare alla domanda online (prima che quest’ultima venga inviata al protocollo) copia della ricevuta del bonifico effettuato.

    Il contributo di segreteria non è rimborsabile.

    • di aver preso visione e accettare incondizionatamente i contenuti del presente bando;
    • di aver preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei dati e di esprimere il relativo consenso al trattamento dei dati personali per le finalità e con le modalità di cui all’informativa allegata (Allegato 1) al presente Bando di cui al regolamento europeo (UE) n. 679 del 27 aprile 2016, del decreto legislativo 30 giugno 2003, n.196 e del D.Lgs. 10 agosto 2018, n.101.

    Ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, le dichiarazioni rese e sottoscritte nella domanda di partecipazione hanno valore di autocertificazione; nel caso di falsità in atti o dichiarazioni mendaci si applicheranno le sanzioni penali ai sensi dell’articolo 76 del D.P.R. 445/2000.

    Nel caso in cui le prove d’esame siano precedute dalla prova preselettiva, Regione Lombardia si riserva la facoltà di verificare la validità delle domande solo dopo lo svolgimento della medesima e limitatamente ai candidati che l’hanno superata.

    L’Amministrazione non è responsabile in caso di smarrimento delle proprie comunicazioni dipendente da inesatte o incomplete dichiarazioni da parte del candidato circa il proprio recapito rispetto a quello indicato nella domanda, nonché in caso di eventuali disguidi comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

  • Valutativa a Graduatoria
  • Eventuali informazioni non rinvenibili nel presente bando possono essere richieste alla Unità Organizzativa Organizzazione e Personale Giunta, al seguente indirizzo di posta elettronica: ufficiopersonale@regione.lombardia.it. Si precisa che non verranno in alcun caso fornite informazioni che potrebbero ledere la par condicio tra i candidati come anticipazioni sulle date di effettuazione delle prove, indicazione di manuali e/o riferimenti normativi ulteriori rispetto a quelli inseriti nel presente bando e nei relativi allegati, a meno che non sia stato precedentemente pubblicato un avviso contenente dette indicazioni e consultabile da parte di tutti i candidati.

    Qualsiasi richiesta di informazioni dovrà pervenire almeno cinque giorni prima della scadenza del termine previsto per la presentazione della domanda di partecipazione, in mancanza non si garantisce il riscontro entro il suddetto termine.

    Per le richieste di assistenza alla compilazione online e per i quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate è possibile contattare il Call Center di ARIA S.p.A. al numero verde 800.131.151 operativo da lunedì al sabato, escluso i festivi:

    • dalle ore 8.00 alle ore 20.00 per i quesiti di ordine tecnico
    • dalle ore 8.30 alle ore 17.00 per richieste di assistenza tecnica.
(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati