Aperto

Avviso pubblico per la realizzazione di un’offerta formativa in apprendistato finalizzata all’acquisizione di un titolo di studio - ai sensi dell’art. 43 d.lgs. 81/2015 anno formativo 2020/2021

Bandi online

Domande dal: 21/09/2020 , ore 12:00

Scade il: 31/08/2021 , ore 17:00

Codice: RLE12020011382

Agevolazione per sostenere l’accompagnamento al lavoro e la formazione di giovani, dai 15 ai 25 anni, assunti con un contratto di apprendistato di primo livello - Edizione 2020

Ente responsabile

Leggi di più
  • La domanda di finanziamento può essere presentata da uno dei seguenti soggetti:

    • Istituzioni Formative accreditate alla sezione A dell’Albo regionale, ai sensi dell’articolo 25 della l.r. 19/2007 e s.m.i;
    • Istituzioni Scolastiche di istruzione secondaria di II grado aventi sede nel territorio regionale;
    • Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA);
    • Fondazioni ITS costituite ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 gennaio 2008 con sede in Lombardia;
    • Associazioni Temporanee di Scopo (ATS), che raggruppano:
      • Istituti scolastici del secondo ciclo di istruzione aventi sede nel territorio regionale;
      • Istituzioni formative accreditate e iscritte nella sezione “A” dell’Albo Regionale;
      • Università o dipartimenti universitari aventi sede nel territorio regionale;
      • Imprese o associazioni di imprese aventi sede in Lombardia.
  • Il bando ha lo scopo di promuovere l’apprendistato (art. 43 D.lgs 81/2015) per l’acquisizione dei titoli sotto indicati, attraverso la programmazione di un Piano di Intervento Personalizzato (PIP) destinato ai giovani apprendisti:

    • Qualifica professionale
    • Diploma professionale
    • Diploma di istruzione secondaria superiore
    • Certificato di specializzazione tecnica superiore (IFTS)
    • Frequenza del corso annuale integrativo per l’accesso all’esame di Stato
  • La dotazione finanziaria complessiva è di Euro 15.000.000,00 di cui

    • Euro 14.500.000,00, riferiti ai percorsi inerenti l’acquisizione della Qualifica e del Diploma professionale, del Certificato di specializzazione tecnica superiore e del corso annuale integrativo finalizzato all’accesso all’esame di Stato;
    • Euro 500.000,00 riservati ai percorsi inerenti l’acquisizione del Diploma di Istruzione secondaria superiore.
  • L’Avviso finanzia il servizio di accompagnamento al lavoro e il servizio di formazione esterna, attraverso un piano di intervento personalizzato (PIP) destinato ai giovani apprendisti.

    Il valore di ogni singolo PIP ha un importo massimo di € 6.000,00, composto da € 1.500 per il servizio di accompagnamento al lavoro e da € 4.500 per il servizio di formazione esterna. La quota destinata alla formazione è riconosciuta per intero per ogni allievo formato che è stato ammesso all’annualità successiva/all’esame finale del percorso di studio. In caso di insuccesso formativo la quota destinata alla formazione sarà ricalcolata sulla base della percentuale di frequenza dell’allievo rispetto alla durata complessiva annuale del percorso di studio.

    Nel caso di studenti con disabilità è prevista una quota aggiuntiva per le spese di sostegno per un max. di € 1.600,00.

    Il contributo è erogato nel rispetto della seguente tempistica:

    • Prima tranche relativa al servizio di accompagnamento al lavoro;
    • Saldo, a conclusione del percorso, relativo al servizio di formazione, e se attivati, ai servizi di sostegno per allievi con disabilità.
  • Intervento che non costituisce aiuto di stato
  • Le istituzioni formative/scolastiche possono presentare domanda dal 21 settembre 2020 al 31 agosto 2021.

    Preliminarmente alla richiesta il soggetto gestore deve provvedere alla creazione del percorso tramite:  

    • il sistema informativo SIUF, con riferimento ai corsi di Qualifica e Diploma professionale;
    • il sistema informativo Gefo, con riferimento ai corsi IFTS, al Diploma di istruzione secondaria superiore, al corso annuale integrativo finalizzato all’accesso all’esame di Stato.

    La richiesta è condizionata alla trasmissione da parte del soggetto gestore dell’Atto di Adesione.

    Il soggetto gestore è tenuto, inoltre, a scaricare dal sistema informativo:

    • il Piano di Intervento Personalizzato (PIP)
    • il Modulo di domanda di partecipazione

    Tali documenti devono essere conservati agli atti e consegnati in copia al genitore/tutore dell’apprendista (se l’alunno è minorenne) o all’apprendista (se maggiorenne).

    Il perfezionamento della richiesta di dote e la conferma del PIP da parte dell’Istituzione Formativa/Scolastica avvengono mediante la trasmissione della Dichiarazione Riassuntiva Unica firmata digitalmente dal rappresentante legale dell’ente, o da altro soggetto con potere di firma, tramite il sistema informativo Bandi Online.

    Con riferimento ai percorsi IFTS, di Diploma di istruzione secondaria superiore e al corso annuale integrativo, le Istituzioni Formative sono tenute a trasmettere, unitamente alla richiesta di dote, l’Atto di costituzione dell’ATS, in formato pdf.

    Inoltre, per tutti i percorsi la domanda di dote dovrà essere corredata dal Modello Unilav di avvio del rapporto di lavoro e dalla registrazione del codice identificativo della COB in BANDI ONLINE.

    La richiesta di dote, pertanto, risulta composta da:

    • Dichiarazione Riassuntiva Unica;
    • ID PFI/ ID corso, già creato in SIUF/Gefo;
    • Protocollo di Intesa e PFI e per gli IFTS, l’Atto di costituzione dell’ATS;
    • Modello Unilav di avvio del rapporto di lavoro e registrazione del codice identificativo della COB in BANDI ONLINE.
  • La procedura di selezione avviene a sportello, nel limite delle risorse stanziate.

    Gli interventi sono ritenuti ammissibili sulla base dei seguenti criteri:

    • rispetto dei requisiti di ammissibilità dei Soggetti beneficiari, indicati al par. A.3;
    • sussistenza dei requisiti di ammissibilità dei Soggetti destinatari, indicati al par. A.4;
    • completezza e regolarità della documentazione trasmessa;
    • rispetto del termine e delle modalità di richiesta della dote.

    In seguito all’esito positivo delle verifiche il soggetto gestore riceve dal sistema informativo BandiOnline una comunicazione di accettazione riportante i servizi concordati, l’importo della dote e l’identificativo del progetto.

  • Per qualsiasi chiarimento o informazione relativi ai contenuti dell’Avviso e le relative procedure di accesso è possibile rivolgersi alla U.O. Sistema Duale e Diritto allo studio della DG Istruzione, Formazione e Lavoro, esclusivamente all’indirizzo di posta: michelino_pisani@regione.lombardia.it  

    Per l’assistenza tecnica relativa alle procedure informatizzate è possibile rivolgersi al numero verde 800 131 151 o scrivere ad bandi@regione.lombardia.it.

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati