SOSPENSIONE SPORTELLO - Frim Cooperazione

Bandi online

Domande dal: 14/04/2010 , ore 00:00

Scade il: 07/03/2018 , ore 00:00

Codice: RLO12020011732

Questa linea di intervento è finalizzata a sostenere e sviluppare la competitività delle imprese costituite in forma cooperativa e in particolare le cooperative sociali impegnate nella gestione dei servizi socio-sanitari, assistenziali ed educativi e di inserimento lavorativo di persone svantaggiate, nonché la nascita di nuove imprese cooperative.

Ente responsabile

  • Soggetti beneficiari. Le agevolazioni sono riservate alle imprese cooperative, alle cooperative sociali e loro consorzi, anche di nuova costituzione.

    .

  • Questa linea di intervento è finalizzata a sostenere e sviluppare la competitività delle imprese costituite in forma cooperativa e in particolare le cooperative sociali impegnate nella gestione dei servizi socio-sanitari, assistenziali ed educativi e di inserimento lavorativo di persone svantaggiate, nonché la nascita di nuove imprese cooperative.

    Il presente bando, approvato con d.g.r. n. 11329 del 10 febbraio 2010, costituisce la linea di 7 del Fondo di rotazione per l’imprenditorialità (FRIM).

  • Si tratta di un fondo rotativo, che presenta disponibilità finanziaria. E possibile presentare domanda.
  • Spese ammissibili. Possono essere ammesse al finanziamento le spese riguardanti programmi di sviluppo aziendale, tecnologico, commerciale, ambientale, per la sicurezza dell’ambiente di lavoro e per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate relative a:

    Acquisto di beni strumentali finalizzati all’avvio e/o all’ammodernamento, potenziamento del ciclo produttivo quali attrezzature, macchinari, impianti specifici, arredi, automezzi strumentali. È ammesso l’acquisto di beni strumentali usati nel rispetto della normativa comunitaria (Regolamento CE n. 448/2004 norma 4);
    Acquisto, impiantistica generale e ristrutturazione di immobili destinati all’attività. Per le cooperative e cooperative sociali costituite da non più di 12 mesi dalla presentazione della domanda di agevolazione tale voce di spesa è ammissibile entro i limiti previsti dal bando per l’accesso alle agevolazioni;
    Oneri di locazione dell’immobile sede dell’attività per un anno. Tale voce di spesa è ammissibile solo per le cooperative e cooperative sociali costituite da non più di 12 mesi dalla presentazione della domanda di agevolazione;
    Acquisto di servizi reali, forniti sulla base di appositi contratti, destinati all’aumento della produttività, al trasferimento di tecnologie progettuali, organizzative e produttive, ricerca di nuovi mercati e sviluppo di sistemi di qualità;
    Acquisti di brevetti, di licenze di produzione, di software destinato alla produzione/gestione;
    Spese esterne per la formazione del personale nel limite massimo del 10% del programma di investimento ammissibile.
    Spese generali nel limite massimo del 5% del programma di investimento ammissibile

    È ammesso l’acquisto, nel rispetto della normativa comunitaria, di attrezzature, macchinari, arredi e beni strumentali usati.

     Arco temporale di spesa ammissibile. Possono essere ammessi alle agevolazioni esclusivamente i programmi di investimento iniziati successivamente alla data di presentazione della domanda e che verranno ultimati entro 12 mesi dalla data di concessione elevato a 18 mesi per investimenti a carattere immobiliare.
     
    L’avvio del progetto deve avvenire entro due mesi dalla data di concessione. Esclusivamente nel caso in cui comprovate motivazioni non imputabili al beneficiario impediscano la conclusione del progetto entro il termine indicato, la cooperativa potrà richiedere una proroga, che in ogni caso non potrà superare i 6 mesi.
     
     Oggetto e forma dell’intervento finanziario.  L’intervento è volto a finanziare progetti di investimento per lo sviluppo aziendale basati su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo, tecnologico, commerciale, ambientale per la sicurezza dell’ambiente di lavoro e per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, anche da parte di cooperative e cooperative sociali costituite da non più di 12 mesi dalla presentazione della domanda di agevolazione.
     
    L’agevolazione può essere concessa sotto forma di finanziamento a medio termine o locazione finanziaria.
     
     Ammontare minimo e massimo del programma di investimento. La spesa d’investimento ammissibile all’intervento finanziario è compresa tra un minimo di € 25.000,00 e un massimo di € 1.000.000,00 per programma di investimento. L’importo di € 1.000.000,00 costituisce il tetto massimo di spese ammissibili anche qualora l’importo effettivo delle stesse sia superiore.
     
    Per i soggetti beneficiari costituiti da non più di 12 mesi dalla presentazione della domanda di agevolazione la spesa d’investimento ammissibile all’intervento finanziario è compresa tra un minimo di € 20.000,00 e un massimo di € 250.000,00 per programma di investimento.
     
    L’importo di € 250.000,00 costituisce il tetto massimo di spese ammissibili anche qualora l’importo effettivo delle stesse sia superiore.

  • Intervento che non costituisce aiuto di stato
  • Modalità di presentazione delle domande
    La domanda di accesso alla linea d’intervento  Cooperazione” dovrà essere presentata, via web pena l’inammissibilità a partire dal 14 aprile 2010, accedendo al <a class=external-link href=https://gefo.servizirl.it/ target=_blank>Finanziamenti on Line

    Nell’apposita sezione del sito saranno disponibili le modalità di accesso, previa registrazione e rilascio dei codici di accesso personali (login/password).
     
    Il richiedente, una volta completata la compilazione della domanda, oltre all’invio telematico della stessa alla Regione dovrà:

    Stampare l’apposito modulo di adesione, compilarlo, firmarlo in originale e inviarlo, debitamente bollato ai sensi di legge, entro e non oltre 10 giorni dall’invio informatico. Per la verifica del rispetto dei termini farà fede la data del timbro postale di spedizione oppure, in alternativa la data di ricevimento se il documento è spedito o recapitato con altro mezzo; le cooperative sociali sono esenti dal bollo in quanto ONLUS.
    Oppure, completare l’iter per l’invio digitale firmando digitalmente la domanda e assolvendo all’imposta di bollo attraverso i servizi di pagamento on-line.

    La presentazione di una successiva domanda sulla linea d’intervento  Cooperazione” è subordinata:

    All’avvenuta conclusione del periodo di preammortamento stabilito, in caso di beneficio già acquisito, e comunque non prima di un anno dalla data di presentazione della precedente richiesta;
    Al trascorrere di almeno un anno dalla data di comunicazione della rinuncia, qualora l’impresa abbia rinunciato all’agevolazione successivamente all’effettuazione dell’istruttoria condotta dal gestore.

  • A sportello
  • Daniele Ghitti

    tel: 02/6765.7857 fax: 02/6765.8333
    E-Mail: <a href=mailto:daniele_ghitti@regione.lombardia.it>daniele_ghitti@regione.lombardia.it

     

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati