Aperto Bando

Contributi a fondo perduto a Enti pubblici per la realizzazione, l’ampliamento, il potenziamento di HUB o Empori solidali per il recupero e la distribuzione delle eccedenze alimentari ai fini di solidarietà sociale

Bandi online

Contributi a fondo perduto a Enti pubblici per la realizzazione, l’ampliamento, il potenziamento di HUB o Empori solidali per il recupero e la distribuzione delle eccedenze alimentari ai fini di solidarietà sociale
Enti e operatori

PIANO LOMBARDIA L.R. 9/2020 - Contributi a fondo perduto a Enti pubblici per la realizzazione, l’ampliamento, il potenziamento di HUB o Empori solidali per il recupero e la distribuzione delle eccedenze alimentari ai fini di solidarietà sociale

Ente responsabile

Leggi di più
  • Possono presentare domanda, in qualità di potenziali beneficiari del sostegno finanziario:

    • Comuni (anche in forma associata),
    • Consorzi di Comuni istituiti ai sensi del D.Lgs. 267/2000
    • Unioni di comuni,
    • Comunità Montane.
  • Le proposte progettuali finanziabili  sono legate alla realizzazione o all’ampliamento/potenziamento di HUB o Empori solidali per la raccolta e il recupero delle eccedenze alimentari destinate a fini sociali.

    Gli interventi dovranno essere realizzati in Lombardia esclusivamente dagli Enti in possesso dei requisiti previsti al punto A.3. del bando.

    I soggetti beneficiari sono tenuti a realizzare gli interventi, acquistare le attrezzature, i beni e le applicazioni oggetto del contributo entro il 31 dicembre 2022 .

  • La persona incaricata alla compilazione della domanda in nome e per conto del soggetto richiedente deve:

    • registrarsi alla piattaforma Bandi online, solo tramite CNS, CIE o SPID;
    • provvedere, sulla predetta piattaforma, alla fase di profilazione del soggetto richiedente che consiste nel:
      a) compilarne le informazioni anagrafiche;
      b) allegare il documento d’identità in corso di validità del legale rappresentante e l’Atto costitutivo che rechi le cariche associative.

    Per poter operare, occorre attendere la verifica delle informazioni di registrazione e profilazione, che potrà richiedere fino a 16 ore lavorative. La verifica dell’aggiornamento e della correttezza dei dati presenti sul profilo all’interno del Sistema Informativo è a esclusiva cura e responsabilità del soggetto richiedente stesso. La mancata osservanza delle modalità di presentazione costituirà causa di inammissibilità formale della domanda di partecipazione.

    Il soggetto richiedente dovrà provvedere ad allegare, sul Sistema Informativo, la seguente documentazione obbligatoria:

    1. Progetto di fattibilità tecnico-economica o definitivo o esecutivo dell’intervento, come definito dal D.Lgs. 50/2016, comprensivo di un cronoprogramma relativo a tutte le fasi successive all’eventuale assegnazione del contributo e conforme alle tempistiche indicate al punto 3.3.2 del presente bando.
    2. Dichiarazione inizio lavori, se avviati dal giorno successivo alla data di pubblicazione della DGR XI / 6233 del 04/04/2022 sul BURL s.o. n. 14 del 07/04/2022.
    3. Provvedimento di approvazione del progetto recante:
      - l’esplicita richiesta di accesso al contributo,
      - l’ammontare dei costi di intervento,
      - il piano finanziario delle opere da realizzare, 
      - la dichiarazione di assunzione in proprio degli oneri non coperti dal contributo regionale.
    4. Entità del contributo richiesto e della spesa ritenuta ammissibile (da indicare direttamente nell’applicativo online).
    5. Dichiarazione di non aver ottenuto altro finanziamento pubblico alla data di presentazione della domanda per le medesime voci di costo (sarà rilasciata direttamente sull’applicativo online).
    6. Dichiarazione di essere a conoscenza che, in caso di falsità in atti e/o di dichiarazioni mendaci, si è soggetti alle sanzioni previste dal Codice Penale e dalle leggi speciali in materia, secondo quanto disposto dall’art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n° 445, nonché alla revoca del beneficio eventualmente conseguito sulla base della dichiarazione non veritiera ai sensi dell’art. 75 del citato D.P.R. n° 445/2000 (sarà rilasciata direttamente sull’applicativo online).
    7. In caso di consorzi di Comuni istituiti ai sensi del D.Lgs. 267/2000 o di Comuni associati: protocollo di intesa, accordo, convenzione o altro atto negoziale, sottoscritto da tutti i partner di progetto che attestino il mandato di rappresentanza al capofila, le attività e i ruoli agiti da tutti i soggetti partecipanti, gli impegni economici assunti da ciascuno dei partecipanti e con cui vengono normati i rapporti tra i soggetti.
    8. Accordo per la gestione dell’HUB o dell’Emporio, della durata di almeno tre anni, con un Ente non profit e con almeno una GDO. L’Ente non profit, sottoscrittore dell’accordo, deve essere iscritto nei registri del terzo settore, che operano sul territorio lombardo, con finalità civiche e solidaristiche e dal cui statuto si evinca la precisa individuazione dello scopo di raccolta e distribuzione delle derrate alimentari ai fini di solidarietà sociale (allegare statuto dell’Ente non profit sottoscrittore dell’Accordo).
    9. Eventuali altri accordi con soggetti donatori di eccedenze oltre la GDO.
    10. Relazione con la descrizione dettagliata della modalità di gestione dell’HUB o dell’Emporio con particolare riferimento al ritiro ed alla distribuzione delle eccedenze alimentari ai fini di solidarietà sociale contenente:
      - indicazione e descrizione dei destinatari delle eccedenze alimentari ritirate nell’HUB o nell’Emporio e distribuite;
      - stima degli alimenti invenduti che si prevede di gestire nell’HUB o nell’Emporio e indicazione percentuale rispetto agli alimenti totali gestiti dal centro.
    11. Attestazione dell’aderenza dell’attività di recupero dei prodotti alimentari ai contenuti delle linee guida igienico-sanitarie regionali approvate con d.g.r 6616/2017.

    Nell’apposita sezione del Sistema Informativo verrà resa disponibile la modulistica necessaria per la partecipazione al presente Bando.

    Il mancato caricamento elettronico dei documenti di cui sopra costituirà causa di inammissibilità della domanda di partecipazione.

  • 1.000.000,00
  • Contributo a fondo perduto fino alla concorrenza massima del 100% dell’importo della spesa ammissibile, in ogni caso, non oltre un massimo di € 60.000,00 per il singolo intervento.
  • Intervento che non costituisce aiuto di Stato
  • La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online, a partire dalle ore 10:00 del 16/05/2022 entro le ore 16:00 del 16/06/2022, cliccando sul bottone qui in alto "FAI DOMANDA" (diventa visibile a partire dalle ore 10:00 del 16/05/2022)
  • Valutativa a graduatoria.
  • Per assistenza tecnica sull'utilizzo del servizio on line della piattaforma Bandi online Sistema Agevolazioni scrivere a bandi@regione.lombardia.it o contattare il numero verde 800.131.151 attivo dal lunedì al sabato escluso festivi dalle ore 10:00 alle ore 20:00.

    Per informazioni e segnalazioni relative al bando: Direzione Generale Ambiente e Clima - U.O Economia Circolare Usi della Materia e Bonifiche bandi_economiacircolare@regione.lombardia.it

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati

Dario,<br /> il tuo assistente digitale
Dario,
il tuo assistente digitale