Aperto Bando

Azione regionale volta alla riduzione delle emissioni prodotte dalle attività agromeccaniche

Bandi online

Dotazione finanziaria pari a € 5.000.000,00. Domande dal 17 gennaio 2022 al 16 dicembre 2022. Possono partecipare: le imprese agromeccaniche (costituite in forma di Micro e Piccole imprese secondo la definizione dalla Raccomandazione Commissione Europea 2003/361/CE, recepita con il DM del 18 aprile 2005).

Ente responsabile

Leggi di più
  • Le imprese agromeccaniche (costituite in forma di Micro e Piccole imprese secondo la definizione dalla Raccomandazione Commissione Europea 2003/361/CE, recepita con il DM del 18 aprile 2005), per le quali:
    • nella relativa visura camerale, l’attività prevalente esercitata dall’impresa risulta - secondo codice ATECO e classificazione Atecori e come da Fonte Agenzia delle Entrate - con Codice 01.61 Attività di supporto alla produzione vegetale.
    • risultino iscritte all’albo delle imprese agromeccaniche di cui all’art 13 bis, comma 2, della legge regionale 5 Dicembre 2008, n.31.
  • Sostegno a favore delle imprese agromeccaniche con finalità il miglioramento della qualità dell’aria in Lombardia.

  • € 5.000.000,00.
  • Contributo a fondo perduto fino a un massimo del 40% delle spese ammissibili e fino a un massimo di € 200.000,00. Il contributo massimo di 200.000 è in funzione del massimale previsto dal Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013 ed è soggetto alle disposizioni di successivi Regolamenti, ad esso relativi, per quanto riguarda la sua proroga e gli adeguamenti pertinenti. L'agevolazione prevede un'unica tranche di erogazione.
  • Regime de minimis
  • La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata, pena la non ammissibilità, dal Soggetto richiedente obbligatoriamente in forma telematica, per mezzo del Sistema Informativo Bandi online disponibile all’indirizzo: www.bandi.regione.lombardia.it.
    La domanda deve essere corredata dei seguenti allegati da caricare elettronicamente sul sistema informativo:
    • Dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in 'De Minimis'
    • Eventuale incarico per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica della domanda
    • Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà per soggetti che non hanno posizione INPS/INAIL
    • Autocertificazione relativa agli Aiuti di Stato
    • Certificazione antimafia
    • Dichiarazione SCIA (eventuale)
    ALTRI DOCUMENTI FASE DI ADESIONE AL BANDO
    • Relazione tecnica economica
    • Autorizzazione del proprietario
    • Progetto eventuali opere edili
    • Titolo abilitativo interventi edilizi
    • preventivi
    Ai fini della determinazione della data di presentazione della domanda verrà considerata esclusivamente la data e l’ora di avvenuta protocollazione elettronica tramite il sistema Bandi online come indicato nel Bando.
  • La tipologia di procedura utilizzata è Valutativa a sportello: le domande saranno valutate in ordine di presentazione a condizione di
    rispettare i requisiti minimi di ammissibilità. Le domande in possesso dei requisiti di ammissibilità previsti e che abbiano ottenuto una valutazione istruttoria favorevole, sono ammesse in base all’ordine cronologico di presentazione. L'assegnazione dei contributi è subordinata alla disponibilità a bilancio per i pertinenti capitoli, anche in relazione a quanto previsto al punto C.1.1.
(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati

Dario,<br /> il tuo assistente digitale
Dario,
il tuo assistente digitale